GALLIPOLI – Quintana: “Per fare calcio in maniera seria c’è solo una possibilità…”

quintana sandro

Foto: Quintana col sindaco Errico - @M. Coribello

Giornate convulse quelle in riva allo Jonio, in cui si sta per decidere il futuro del Gallipoli. Ed è il presidente dimissionario della società giallorossa, Sandro Quintana, a tornare a parlare, analizzando, ai colleghi de La Gazzetta del Mezzogiorno, le problematiche di gestione del club. “Per poter garantire un futuro al calcio gallipolino – afferma il numero uno del Gallo – , e alle altre attività sportive presenti in città, è necessario coniugare l’attività sportiva con quella commerciale, per avere a disposizione le giuste entrate e disputare un campionato di calcio senza dissanguare un imprenditore. Sono stati, infatti, molti gli imprenditori arrivati a Gallipoli ma che, dopo aver visionato la struttura ed aver constato il disinteresse della città, hanno deciso di rinunciare al loro ingresso”.

Dalle parole di Quintana riemerge, insistentemente, il problema stadio e la necessità di fornire la città di un impianto all’altezza della situazione: “L’unica possibilità per poter fare calcio in maniera seria a Gallipoli è quella di disporre prima di tutto di una struttura adeguata, un centro polivalente che possa anche contare su altre entrate. Ormai il calcio può andare avanti solo se c’è programmazione. Sin dall’inizio ho detto sempre le stesse cose e se non si capirà quanto vado dicendo da tempo non si potrà più fare calcio a Gallipoli. Con delle entrate certe chiunque può gestire una società di calcio. Comunque – conclude Quintana ogni decisione verrà presa solo dopo l’incontro con il sindaco”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

Lascia un commento