Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

in foto: F. Di Gennaro, all. Gallipoli
copyright: Coribello/SalentoSport

GALLIPOLI – Kapnidis riprende l’Angri, punto meritato ma ci sarà da soffrire sino alla fine

Il Gallipoli strappa un pareggio in extremis contro l’Angri, che potrebbe ritrovare a breve (ma a campi invertiti) nei playout. A un turno dalla fine, infatti, i giallorossi non sono ancora fuori dalla zona retrocessione diretta, conservando due punti sulla coppia di penultime BitontoBarletta. Il prossimo e ultimo turno sarà decisivo.

I salentini portano a casa un pareggio complicato ma decisamente meritato anche per aver giocato dal 24′ in inferiorità numerica per l’espulsione di Munoz, reo di aver colpito un difensore avversario, forse frustrato dalla marcatura ai limiti del lecito che gli è stata riservata. La prima nota di cronaca è di marca locale con un tiro di Mariano fuori di poco e un tentativo di Munoz con esito simile. L’Angri si chiude bene, poi al 24′ si trova anche con un uomo in più dopo l’espulsione del centravanti di Di Gennaro. Tra gli ospiti si fa vedere Ascione con un paio di tiri verso la porta di Dima. A dieci dal riposo, Gallo vicino al vantaggio con un gran tiro di Mariano, respinto alla grande da Palladino.

Il tecnico campano Liquidato opera alcuni cambi tattici nell’intervallo e la sua squadra ne giova, passando in vantaggio al 18′ con un gol di Palmieri, su assist di Allegra. I giallorossi non ci stanno e reagiscono veementemente, trovando il gol del pari con il neo entrato Kapnidis. Poco prima, Dima era stato pronto a fermare una conclusione in porta del solito Ascione.

Il triplice fischio regala al Gallipoli un punto che sa di bicchiere mezzo pieno, vista la difficoltà di giocare uno scontro diretto con un uomo in meno per 70 minuti. La trasferta di Martina di domenica prossima sarà decisiva. I biancazzurri, secondi in classifica, hanno comunque bisogno di un punto per conservare il secondo posto dall’eventuale assalto del Nardò. Il Gallipoli deve evitare lo spettro retrocessione diretta. Sarà fondamentale non tornare da Martina a mani vuote e sperare in risultati negativi di Barletta (ad Angri) e Bitonto (a Casarano).

IL TABELLINO

Gallipoli, stadio “A. Bianco”
domenica 28.04.2024, ore 15
Serie D/H 2023/24, giornata 33

GALLIPOLI-ANGRI 1-1
RETI: 18′ st Palmieri (A), 43′ st Kapnidis (G)

GALLIPOLI (4-3-3): Dima, Monteleone, Benvenga, Bianco, Trinchera, Montagnolo (10 ‘st Thiam), Colazzo (10’ st Miggiano), Donnarumma, Munoz, Scialpi (26’ st Kapnidis), Mariano (45’ st Zappacosta). All. Gaetani.

ANGRI (4-3-3): Palladino, Picascia, Schiavino, Allegra (21’ st Costanzo), Mettivier, Poziello, Kljajic (45’ st Sabatino), Mansour (13’ st Giorgio), Longo (1’ st Palmieri), Fabiano (1’ st Herrera), Ascione. All.: Liquidato.

ARBITRO: Torreggiani di Civitavecchia

NOTE: ammoniti Bianco, Donnarumma, Allegra, espulso Munoz (24’ pt). Recupero 1° t. 4’, 2° t. 3’.

RISULTATI E CLASSIFICA