FASANO-NARDÒ – In un match per cuori forti, la risolve Camara. Al “Curlo” finisce 2-3

Dopo una ripresa ricca di colpi di scena, un gol dell'attaccante granata a due minuti dalla fine, regala agli uomini di mister Foglia Manzillo un pesantissimo successo esterno, che per il Nardò significa aggancio alla zona salvezza. Domenica al Giovanni Paolo II arriva il Taranto

fasano-nardo-120120-ss

Foto: una fase della gara (@SalentoSport)

Termina  con un pirotecnico 2-3 in favore del Nardò il derby di giornata, che al Vito Curlo, vedeva i granata di mister Foglia Manzillo, affrontare un lanciatissimo Fasano e reduce dal pareggio beffa di Foggia, ma in piena zona playoff.

La prima occasione del match è targata Fasano e arriva dopo soli tre giri di lancetta, ma la conclusione di Diaz dopo una buona azione personale termina al lato. La risposta dei granata arriva al minuto 14: Pedicone parte un brutto pallone in uscita, Manfrellotti ne approfitta s’invola verso la porta avversaria, sprecando però clamorosamente, complice anche un grande intervento di Suma, che salva tutto, negando la gioia del primo gol in maglia granata all’ex Acireale.
Dopo una partenza lampo, la prima frazione scorre via sul filo dell’equilibrio, senza grandi occasioni degne di nota.

La ripresa si apre con una doccia gelata per il Nardò, con il grande ex Tiziano Prinari che dopo soli 2 minuti di gioco, direttamente da calcio di punizione, disegna una splendida traiettoria che non lascia scampo all’incolpevole Mirarco, facendo esplodere il Vito Curlo. Al 9′ però arriva l’episodio che probabilmente condiziona la gara dei padroni di casa, con Rizzo che già ammonito rimedia un secondo giallo pesantissimo, lasciando i suoi in inferiorità numerica.

I granata complice anche la superiorità numerica prendono coraggio, alzando il baricentro e costringendo i biancazzurri sulla difensiva, con gli sforzi del toro che vengono premiati al minuto 21. Mengoli raccoglie palla sulla trequarti, con una splendida sberla dalla distanza batte Suma, trovando il gol del momentaneo 1-1. Gli uomini di mister Foglia Manzillo, sembrano però non accontentarsi, matenendo il piede schiacciato sull’acceleratore, trovando il punto del vantaggio otto minuti più tardi, proprio con ,Manfrellotti, che riceve un cross dalla destra di Mengoli, anticipa tutti e con un preciso piattone mette in rete la sua prima gioia in maglia granata.
In una ripresa per cuori forti, il Fasano nonostante l’inferiorità numerica, non ci sta e si riversa a capofitto nella metà campo avversaria. Minuto 37, il neo entrato Cavaliere, si mette in proprio, salta tre avversari con una splendida serpentina, entra in area e con un chirurgico tiro a giro sentenzia per la seconda volta Mirarco trovando il gol del 2-2. Partita finita? non ditelo a questo Nardò, che subito il gol di Cavaliere rialza la testa, provando a riacciuffare tre punti che risulterebbero pesantissimi, tre punti che arrivano a due minuti dalla fine, con Camara, che sugli sviluppi di un calcio di punizione è il più lesto di tutti a correggere in rete facendo esplodere il settore ospiti.

Dopo sette lunghissimi minuti di recupero, ed un gol annullato a Cochis a ridosso del fischio finale, il Nardò può esultare per un successo dal peso specifico notevole, che vale il settimo risultato utile consecutivo, undicesima posizione in classifica, e per la prima volta in stagione ingresso in piena zona salvezza. Domenica al Giovanni Paolo II arriva il Taranto.


IL TABELLINO

Fasano, stadio Vito Curlo
domenica 12  gennaio 2020, ore 14:30
Serie D girone H 2019/20 – giornata 20

FASANO-NARDÒ 2-3
RETI:
2′ st Prinari (F), 21′ st Mengoli (N), 28′ st Manfrellotti (N), 37′ st Cavaliere (F), 43′ st Camara (N)

FASANO: Suma, De Vitis, Pedicone, Ganci, Rizzo, Panebianco, Serri (11’st Gonzalez), Schena (45′ st Cochis), Diaz, Prinari (13’st Bernardini), Gomes Forbes (25′ st Cavaliere). A disposizione: Notaristefano, Scardicchio, Cassano, Lanzone, Pittelli. Allenatore: Giuseppe Laterza.

NARDÒ: Mirarco, Frisenda (25’st Spagnolo), Centonze, Danucci, Trinchera, Stranieri, Natalucci (20′ Montaperto, 25’st Spagnolo) , Mengoli, Manfrellotti, Camara (45’st Colonna) , Trofo (3’st Calemme).  A disposizione: Montagnolo, Minerba, Valzano, De Giorgi.  Allenatore: Antonio Foglia Manzillo.

ARBITRO: Matteo Canci di Carrara  (Martinelli-Landoni).

NOTE: Ammoniti: Camara (N), Trinchera (N), Rizzo (F), Ganci (F).  espulso 9’st Rizzo per somma di ammonizioni.  Recupero: 2’pt- 7′ st.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati