[ESCLUSIVA SS] NARDO’ – Penna bianca Majella: “Voglio segnare ancora tanto. I tifosi granata? Da Lega Pro”

Dopo Rosario, un altro Majella infiamma il tifo granata. E' il fratello Nunzio, che a suon di gol tanto spettacolari quanto decisivi, ha conquistato Nardò. L'attaccante campano è il protagonista della nostra intervista esclusiva.

Nunzio, quello col Monopoli è il tuo quinto centro stagionale. Ti aspettavi di calarti così in fretta nelle vesti di bomber del Toro?

"E' vero, sono partito forte con le cinque reti, ma ho tanta voglia di segnare ancora! Sono venuto a Nardò convinto che sarebbe stata la piazza giusta per me. Sono onorato di vestire la maglia granata".

Dopo un inizio zoppicante la squadra ha dato segnali importanti sia sotto l'aspetto del gioco che dei punti conquistati. La salvezza ora non sembra un miraggio…

"La salvezza è il nostro primo traguardo che vogliamo raggiungere quanto prima. Poi, si sa, l'appetito vien mangiando. Vedremo alla lunga se avremo le qualità per giocarci qualcosa di più importante".

Sappiamo che sei rimasto favorevolmente colpito dal calore dei tifosi neretini…

"I nostri tifosi sono a dir poco eccezionali. Faccio i miei complimenti al pubblico di Nardò che meriterebbe ben altre categorie. Penso che tante squadre di Lega Pro invidierebbero dei tifosi così calorosi. Quando giochiamo in casa è tutto bellissimo".

Mister Renna, in conferenza stampa, ti ha definito "un calciatore che può fare la differenza: bravo di testa, con una discreta progressione e che fa salire bene la squadra". A ciò si aggiunge un innato senso del gol, il piede preferito mancino e qualche capello bianco. Dunque, simpaticamente, sarebbe giusto paragonarti, con le dovute proporzioni, a Fabrizio Ravanelli?

"E' dal primo giorno che sono arrivato che mister Renna mi chiama così. Penna Bianca è stato un grandissimo calciatori. Io, al massimo, di simile a lui ho solo qualche capello bianco (ride, ndr)".

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati