[ESCLUSIVA SS] NARDÒ – I dirigenti si tirano indietro e l’affare salta. Fiorentino: “Sono stato raggirato…”

Tramonta, almeno per il momento, la possibilità che Fiorentino acquisisca il titolo del Nardò Calcio. E’ lo stesso ex presidente del Manduria a spiegarne i motivi in esclusiva per SalentoSport: “Ieri eravamo a un buon punto per chiudere, anche se c’erano alcuni discorsi da definire meglio. La richiesta da loro avanzata prevedeva un pagamento immediato in contanti e la situazione non mi piaceva. Oggi ho contattato Ranieri e inizialmente mi ha detto che saltava tutto perché alcuni soci non erano d’accordo. Poi è tornato sui suoi passi ed io ero propenso ad accettare le condizioni ma, dopo il mio sì, lui sembrava come convincermi di non farlo. Roba da non crederci. Mirarco (direttore generale dimissionario, ndr) si è invece dato latitante, dopo l’incontro di ieri non mi ha più risposto al telefono. Ci sono delle pessime dinamiche societarie all’oscuro della gente e dei tifosi…”.

Fiorentino, tuttavia, non si è dato per vinto e si è messo in contatto col vice presidente Manieri, l’unico avente potere di firma: “Mi ha consigliato di lasciar perdere le persone con cui avevo trattato fin lì, assicurandomi invece che il titolo me l’avrebbe dato lui, dicendosi disposto a firmare, se il sindaco Risi fosse stato d’accordo. Vedremo come agirà”.

Idee chiare per il futuro: “Abbiamo già individuato -conclude Fiorentino- un titolo di Seconda Categoria per poi ripartire l’anno prossimo dalla Promozione. Ne ho parlato coi tifosi: l’unica condizione che hanno posto è che tutti gli attuali dirigenti si facciano da parte. Per quest’anno sarei disposto a portare a Nardò il Cavallino, chiamandolo Nardò Caballinus. Accorpando di fatto le società”.

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati