[ESCLUSIVA SS] DILETTANTI – Riezzo: “Quanti problemi a San Severo! Futuro? Tanti contatti, non ho fretta…”

E’ considerato uno dei giovani più promettenti del calcio locale ma, nonostante le premesse, l’anno scorso non è stata la stagione della consacrazione. Contrattato dal Chievo Verona, Nanni Riezzo è stato mandato in prestito in Serie D, a San Severo, a farsi le ossa. Purtroppo la nuova avventura si è rivelata complessa sin da subito: “Effettivamente – esordisce Nanni – ci sono stati diversi problemi, soprattutto di natura logistica. La struttura per gli allenamenti era molto approssimativa e il resto non era da meno. Molti giocatori hanno abbandonato il ritiro da subito. Io ho chiesto di essere prestato ad un’altra società. In un primo momento mi fu assicurato il trasferimento, salvo poi fare retromarcia, appellandosi a presunti problemi burocratici“.

In poche parole, Nanni Riezzo è rimasto fermo ai box fino a dicembre e ha potuto valutare le offerte di tante squadre sulle sue tracce, tra cui Taranto, Gallipoli e Casarano: “A dicembre – continua – potevo cambiare casacca e giocare in una di queste squadre. Non essendo titolare del mio cartellino nessuno ha voluto farsi avanti in maniera definitiva. Fortunatamente è arrivato il Manduria. Grazie al presidente Spadavecchia sono tornato a giocare nella seconda metà della stagione“.

Il campionato si è chiuso con la retrocessione e con tanti problemi in terra messapica: “Ho giocato cinque mesi e non è stata una stagione esaltante. A livello personale, comunque, la considero positiva perchè, sebbene abbia solo venti anni, quanto accaduto da luglio a dicembre mi ha fatto crescere e acquisire la maturità e l’esperienza di un quarantenne“.

Riezzo, dallo scorso 30 giugno, è di nuovo titolare del suo cartellino e può scegliere in autonomia il proprio futuro. E le richieste non mancano: “I contatti ci sono, in Serie D (si vocifera di due neopromosse, ndr), in Eccellenza e in Promozione. Non mi affretto nella scelta, valutando tante cose. Al momento opportuno” – conclude – “ufficializzerò la mia scelta“.

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati