SERIE D/H – Il Bitonto marcia, aria di cambiamenti in casa Taranto. E di dimissioni a Nardò… Il punto dopo l’ottava giornata

La sconfitta al 'Città degli Ulivi' è costata la panchina rossoblù a Nicola Ragno. al suo posto il rientrante Luigi Panarelli. Cerignola, è crisi nera

panarelli-luigi-taranto fc it

Foto: Luigi Panarelli, nuovo allenatore del Taranto

Sempre più avvincente, sempre più equilibrato, sempre più ricco di colpi di scena, è questo il riassunto di un girone H di Serie D, che, come ampiamente annunciato, si sta rilevando uno dei tornei più belli ed entusiasmanti delle ultime annate, basti pensare che tra primo posto e zona playout vi è una distanza di sole lunghezze.

Il Bitonto di mister Roberto Taurino schianta al Città Degli Ulivi il Taranto con un secco e perentorio 3-0 e visti i risultati delle concorrenti aggancia la testa della classifica, frutto di dieci  punti conquistati nelle ultime quattro uscite; nello stesso arco temporale invece Genchi e compagni hanno ottenuto una sola vittoria e ben tre sconfitte, numeri impietosi che a conti fatti sono costati la panchina a Nicola Ragno, che verrà sostituito dal rientrante Panarelli. La sfida tra Gladiator e Fasano se l’aggiudicano i padroni di casa, che collezionano così la terza vittoria consecutiva, agganciando la seconda piazza proprio a pari merito proprio con il Fasano e il Foggia, che nella sfida dello Zaccheria non va oltre il pari contro un buon Casarano che resta comunque in scia playoff proseguendo nel proprio momento positivo.

Secondo pareggio di fila per il Brindisi che torna dalla trasferta di Nardò con l’amaro in bocca,  avendo sprecato un doppio vantaggio che sarebbe significato vetta della classifica; ciò che più preoccupa della squadra guidata da Olivieri è la tenuta difensiva con ben undici gol subiti, solo quattro in meno proprio del Nardò, peggior difesa del campionato e fanalino di coda, che ancora una volta ha però dimostrato una grande voglia di lottare e di provare a tirarsi fuori da una situazione non semplicissima, a cui vanno sommate anche le dimissioni dell’amministratore unico Alessio Antico.

Dopo sei risultati utili consecutivi scivola tra le mura amiche la Fidelis Andria in una gara stregata che ha visto il Grumentum bissare la vittoria di domenica scorsa ottenuta proprio  contro il Nardò; prima vittoria di Monticciolo alla guida del Team Altamura, con i murgiani che contro la Nocerina ritrovano il sorriso dopo tre stop di seguito, tirandosi fuori dalla zona rossa della classifica; crisi nera per l’Audace Cerignola che a Sorrento ritrova il gol ma non il successo che manda addirittura dal 18 settembre scorso, con i gialloblù in grado di conquistare solo due punti nelle successive sei sfide; il Sorrento invece si conferma squadra ostica e ben organizzata che vive un ottimo stato di forma.

Prima gioia stagionale per il Francavilla che rifila una secca manita all’Agropoli abbandonando così l’ultima posizione in classifica; termina invece a reti inviolate la sfida tra Gelbison e Gravina, con i campani che si confermano miglior difesa del campionato con un solo gol subito.

Nel prossimo turno spicca la sfida del Fanuzzi tra Brindisi e Bitonto, mentre il Taranto ospiterà il Gladiator allo Iacovone; molto interessanti anche gli incroci tra Casarano-Team Altamura e Fasano-Fidelis Andria, con il Foggia che farà visita al Nardò.

Completano la nona giornata Audace Cerignola-Gelbison, Gravina-Agropoli, Nocerina-Francavilla e Grumentum-Sorrento.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati