Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CASARANO – Post-Puteolana, Suppa: “Vittoria meritata e grande prova dei ragazzi. Campionato strano, mai mollare”

Il Casarano ribalta lo svantaggio iniziale e vince meritatamente contro una buona Puteolana.

Soddisfatto, al termine della gara, mister Pasquale Suppa, secondo di Feola, chiamato a sostituirlo a causa del doppio turno di squalifica comminato al tecnico del Casarano.

“I ragazzicommentahanno interpretato la partita nel modo giusto. Già dal primo minuto si sono messi nella loro metà campo confezionando diverse occasioni. Sfortunatamente, loro, alla prima occasione, hanno buttato la palla in area e su una nostra distrazione hanno siglato il gol del vantaggio. Poi, però, non c’è stata partita. I ragazzi si sono messi subito in carreggiata e hanno ribaltato il risultato. Il loro gol è giunto su un infortunio. Sono rimasto male non tanto per il gol, quanto per i ragazzi, che fino a quel momento avevano dato tanto e non meritavano di passare in svantaggio. Però non si sono abbattuti. Per quanto riguarda l’infortunio alla base della loro rete, non c’è da prendersela con nessuno. Sono cose che accadono nel calcio. In realtà se ne verificano tanti, semplicemente si parla solo di quelli che hanno delle conseguenze, come in questo caso. Ma non ci sono rimedi, anche perché non è stato un errore. Longhi stava allontanando la sfera, ma perdendo l’equilibrio l’ha colpita male. Si tratta di cose che non si possono prevedere. Per il resto, sapevamo che la Puteolana veniva da una vittoria importante e che sarebbe venuta con il morale alto. Tuttavia la difficoltà della prima parte di gara non è dovuta agli avversari, ma al fatto che pur essendo più volte giunti nella loro area, non siamo riusciti a fare gol. Detto questo, i ragazzi hanno meritato“.

Ad andare a rete sono stati Feola e Figliomeni, quest’ultimo autore di una pregevole doppietta.

“Sono soddisfatto di tutti – aggiunge l’allenatore in secondaFeola e Figliomeni? Beh, i gol li hanno realizzati loro. Per quanto riguarda Figliomeni, poi, non solo ha disputato un’ottima gara, ma ha anche siglato una doppietta. Non era facile tornare ad alti livelli dopo i lunghi infortuni ai quali è andato incontro. Per quanto riguarda il cambio di modulo, da 4-3-3 a 4-3-1-2 sembra funzionare meglio. Fino a quando ci dà risultati continueremo a usarlo. Non vedo perché cambiare. In realtà mister Feola ha vinto tutto quello che ha vinto utilizzando il 4-2-3-1, ma se gli interpreti per quel modulo non ci sono, è inutile andare a sbattere la testa contro un muro. Bisogna adattarsi e valorizzare i ragazzi che tanto si stanno spendendo. In relazione alla classifica, anche se il Casarano ad oggi è in testa, pensiamo partita per partita. Poi, alla fine vediamo cosa succede. È un campionato strano, dove si possono perdere punti con tutti. Ecco perché, anche se qualche volta c’è qualche caduta, che di certo non fa piacere, non bisogna mai mollare. Domenica si va ad Aversa. È un campo difficile, con una squadra arcigna e un terreno che non ci permetterà di giocare agevolmente palla a terra. Noi, però, prepareremo la gara nel migliore dei modi”.

(foto: P. Suppa, ©Garofalo)