Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CASARANO – Ci vuole una magia di Mincica per stendere un rognoso Francavilla

Vince, non senza fatica, il Casarano sul campo del Francavilla in Sinni. Decide un sinistro ad arcobaleno di Mincica nella ripresa. Continua la rincorsa, seppur a distanza, col Taranto che, di misura, ha piegato il Nardò.

Partita con pochissime occasioni da gol per un’ora abbondante. Orlandi schiera i suoi con un 3-4-1-2 con Mincica a ispirare Rodriguez e Santoro. Schema più compatto per Lazic che opta per un 3-5-2 con Aleksic e Leonetti davanti.

Nel primo tempo l’occasione migliore arriva al 14′, quando Quacquarelli sfonda a sinistra e centra per l’accorrente Pagliai che, però, fallisce l’impatto con la sfera da buonissima posizione. Il Francavilla si chiude bene e punta, soprattutto, a non far giocare il Casarano. Sino al riposo succede poco, se non un paio di tentativi di Mincica e di Giacomarro, entrambi con pallone che sorvola la traversa. Sul finire, si fa male Syku (colpito involontariamente al fianco da un avversario): dentro Lobjanidze.

L’avvio di ripresa ricalca l’andazzo del primo tempo. Il terreno, per larghi tratti irregolare, non favorisce, di certo, la qualità degli ospiti. Al 57′ Petruccetti cerca di rompere gli indugi, ma allarga troppo il destro dal limite. Poi entra Sansone e il Casarano sfiora il vantaggio: su punizione dal limite, Mincica pennella una traiettoria perfetta ma colpisce la base del palo, con Cefariello battuto. Al 67′ ci prova ancora Petruccetti, ma stavolta il pallone esce di poco. Il Casarano prova ad accelerare, anche perchè, dallo Iacovone, non arrivano buone notizie. E, alla fine, passa: è il 78′ quando Mincica, raccogliendo una respinta della difesa lucana su tiro di Sansone, inventa un sinistro imparabile per Cefariello e va a togliere la ragnatela dal “sette”. Sbloccato il punteggio, Orlandi ridisegna la squadra per blindare il vantaggio. A cinque dalla fine, però, è Rodriguez che sfiora il 2-0: è decisivo Cefariello. Poi è Longhi a stringere troppo la battuta di prima intenzione verso la porta rossoblù.

Non succede più nulla nei cinque di recupero. Il Casarano torna a casa con tre punti preziosi e centra l’obiettivo primario. Il gioco, però, ha lasciato molto a desiderare.

Domenica prossima, al “Capozza”, arriverà il Molfetta. Per il Francavilla, invece, è in programma la trasferta al “Fanuzzi” contro il Brindisi.

IL TABELLINO

Francavilla in Sinni (Pz), stadio “N. Fittipaldi”
mercoledì 14 aprile 2021, ore 15
Serie D/H 2020/21 – giornata 26

FRANCAVILLA IN SINNI-CASARANO 0-1
RETI: 78′ Mincica

FRANCAVILLA (3-5-2): Cefariello – Nicolao, Cabrera (83′ Nolè), Pagano – Tarantino (56′ Navas), Petruccetti, Galdean (87′ De Marco), Semeraro, Notaristefano (56′ Morleo) – Aleksic, Leonetti. A disp. Basile, Caponero, Di Ronza, Dopud, Del Col. All. Lazic.

CASARANO (3-4-1-2): Pitarresi – Syku (42′ Lobjanidze), Figliomeni, Longhi – Pagliai, Giacomarro, Argento (80′ Tascone), Quacquarelli (82′ Atteo) – Mincica (88′ Favetta) – Rodriguez, Santoro (65′ Sansone). A disp. Guido, D’Andria, Ficara, Negro. All. Orlandi.

ARBITRO: Giuseppe Rispoli di Locri (Siracusano-Bosco).

NOTE: Gara giocata a porte chiuse. Ammoniti: Semeraro, Nicolao (F), Mincica, Lobjanidze (C). Espulsi: nessuno. Recupero: 2′ pt, 5′ st.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA

(foto: S. Mincica, match-winner – archivio ©Garofalo)