Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

BRINDISI – Molinari all’ultimo respiro manda in quota i biancazzurri contro un’ottima Sarnese

La Sarnese è costretta a fare i conti ancora una volta con la sfortuna in questo campionato: i granata, in dieci per l’espulsione di Catalano a metà secondo tempo, vanno vicinissimi ai tre punti ma sbagliano un rigore con Esposito e vengono puniti dall’argentino Molinari con un calcio di punizione dal limite, che consente al Brindisi di fare bottino pieno allo “Squitieri”. Pronti via e la Sarnese, col piede sull’acceleratore, mette in difficoltà gli avversari per ben due volte. L’occasione più limpida capita sui piedi di Guarro, che manca l’appuntamento col gol per un soffio. I primi venti minuti sono un monologo di marca granata, col Brindisi in evidente difficoltà sul possesso palla e sulla pressione degli avversari. Al 22′ rompe gli indugi per gli ospiti Molinari, palla che termina a lato della porta di Nobile. Al 24′ numero di Molinari, si gira e si trova a tu per tu con Nobile che para il tiro dell’argentino. Al 27′ ancora Molinari pericoloso, tiro da fuori di sinistro, palla a lato. Al 36′ botta dalla destra di Fontanarosa, palla di poco alta sopra la porta di Pizzolato. Al 44′ occasione del Brindisi con Ancora, tiro dal limite, Nobile blocca a terra la sfera. Al 45′ gran tiro di Catalano rasoterra dall’out destro, Pizzolato para il diagonale. Finisce qui un primo tempo tutto sommato equilibrato.

La ripresa si apre con una ghiotta chance per i padroni di casa: al 9′ Maggio ruba palla alla difesa del Brindisi ma al momento del tiro alza troppo la mira e la palla finisce alta sopra la traversa. All’11’ punizione velenosissima da distanza ravvicinata del solito Molinari, Nobile compie un autentico miracolo deviando il pallone all’ultimo secondo. Al 18′ tiro da fuori di Ivone, Nobile devia in corner la sfera. Al 20′ ancora Molinari da distanza ravvicinata col tacco, Di Capua salva tutto sulla linea spazzando la palla. Al 26′ espulso Catalano per doppia ammonizione: nel tentativo di fermare il contropiede avversario è costretto a fare fallo beccandosi il secondo giallo della partita. Al 31′ ancora protagonista Nobile, che annulla il diagonale di Molinari. Al 36′ tiro dalla distanza di Danucci che colpisce il palo, ribattuta di Molinari, Nobile blocca la palla. Al 37′ trattenuta di Ivone su Iovene in area, calcio di rigore. Sulla palla si porta Esposito, che però si fa ipnotizzare da Pizzolato, mancando l’appuntamento col sesto gol personale. Al 46′ arriva il sorpasso beffardo degli ospiti: punizione di Molinari dal limite dell’area, questa volta non sbaglia il puntero argentino e mette a segno l’1 a 0.

***

SARNESE – BRINDISI 0-1
Rete:
46’st Molinari

SARNESE (3-5-2): Nobile, Catalano, Guarro, Esposito Gi., Fontanarosa (24’st Iovene), Imparato, Di Palma (21’st Grenni), Ottobre, Maggio (32’st Nasto), Di Capua, Tufano. A disposizione: Ruocco, Liccardi, Nasti, Viscovo, Salvato, Aufiero. Allenatore: Vitter
BRINDISI (4-4-2): Pizzolato, Ivone, Raho, Danucci, Ferrara, Ciano, Loiodice (41’st Ascione), Pollidori (31’st Esposito Ge.), Molinari, Ancora, Varsi (4’st De Vivo). A disposizione: Cattafesta, Lorito, Mannone, Dinelli, Pellegrino, Lorusso. Allenatore: Castellucci
ARBITRO: Di Giovanni di Brescia
NOTE: Spettatori 300 circa. Ammoniti Catalano, Fontanarosa, Ottobre (S), Ferrara, Pollidori (B). Al 26’st espulso Catalano (S) per doppia ammonizione. Al 38’st Esposito (S) si fa parare un calcio di rigore. Angoli Sarnese 4 – 5 Brindisi. Recuperi 1°T: 1′ – 2°T: 4′.