BRINDISI – Al ‘Fanuzzi’ decide D’Ancora, i biancazzurri stendono la Nocerina e volano in classifica

Gara equilibrata tra due buone formazioni. I biancazzurri volano in classifica a punteggio pieno dopo due turni. E domenica c'è il derby al 'Capozza' contro il Casarano

brindisi-esultanza-ss-set-19

Foto: l'esultanza del Brindisi a fine gara (©SalentoSport/D. De Giorgi)

La seconda giornata del campionato di Serie D sorride al Brindisi vittorioso all’esordio casalingo sulla Nocerina per 1-0. Decide D’Ancora al 29’ st dopo novanta minuti di gioco dettati da un netto equilibrio.

Il Brindisi deve fare a meno dell’infortunato Escu fuori per frattura alla mandibola, mister Olivieri schiera una formazione con qualche novità dell’ultimo minuto: Gagliano, Ianniciello, Fruci e Corbier, con Lacirignola a difendere la porta. Il centrocampo è affidato a D’Ancora, Mario e Masocco. Le chiavi dell’attacco invece a Montaldi, Mosca, Sorrentino. Per la Nocerina mister Nello Di Costanzo sceglie Leone, Mincione, Campanella, Mannone, Festa, Landri, Carrotta, Pozziello, Liurni, Conte, Sorgente.

Un avvio ad alta tensione con la Nocerina più attiva in attacco, Brindisi difende rischiando nel finale del primo tempo, ma il tiro di Pozziello non trova lo specchio della porta. I primi 45’ di gioco terminano a reti inviolate al Fanuzzi.

Si riprende con i biancoazzurri più incisivi in attacco, la coppia Masocco-Montaldi sfiora il vantaggio, ma il portiere ospite si fa trovare pronto. Ancora Montaldi nell’azione successiva, ma nulla da fare, la difesa avversaria è attenta e concentrata. I padroni di casa sentono l’odore del gol, i campani continuano a respingere gli attacchi delle maglie brindisine. Gli uomini di Olivieri ci credono, vogliono il gol. Corbier corre, scruta il campo e serve col contagiri un assist per D’Ancora che, con un guizzo nell’aria di rigore, arpiona il pallone e spiazza il portiere. È il 29’ st, Brindisi è in vantaggio.

I biancoazzurri vogliono chiudere i conti, viaggiano sulle ali dell’entusiasmo, vogliono il raddoppio, lottano su ogni palla. La Nocerina difende come può inducendo Matrone ad un fallo su Boccadamo, doppio giallo e fine della gara per lui. Gli avversari sono costretti a giocare gli ultimi della partita in dieci. Nei minuti di recupero i campani provano l’ultimo assalto nell’aria di rigore avversaria, ma niente da fare. Brindisi batte Nocerina 1-0 e viaggia a punteggio pieno, Nocerina resta dietro incassando in trasferta la prima sconfitta del campionato. Domenica, per i biancazzurri, un revival della scorsa stagione al “Capozza” contro il Casarano.


IL TABELLINO

Brindisi, stadio Fanuzzi
domenica 8 settembre 2019, ore 15
Serie D girone H 2019/20 – 2a giornata

BRINDISI-NOCERINA 1-0
RETI: 29′ st D’Ancora

BRINDISI (4-3-3): Lacirignola; Gagliano (21’ st Lombardo) Fruci, Ianniciello, Corbier; D’Ancora (43’ st Zappacosta), Masocco (21’ st Boccadamo) Marino; Mosca (45’ st Maglie) Montaldi (35’ st Granado) Sorrentino. A disp.: Pizzolato, Dario, Capone, Zappacosta, Ancora. All.: Massimiliano Olivieri.

NOCERINA (4-4-2): Leone; De Siena, Campanella, Mannone, Matrone; Landri, Carrotta, Pozziello, Liurni (42’ st Di Lollo); Carrafiello (28’ st Festa), Lava (31’ st Messina). A disp.: Scolavino, Ciampi, Sorgente, Messina, Pisani, Corcione, Mincione. All.: Nello Di Costanzo.

ARBITRO: Emanuele Bracaccini di Macerata (Pandolfo-Codemo).

NOTE: ammoniti Fruci (B), Matrone (N), Zappacosta (B). Espulsi: 38′ st Matrone (N) per doppia ammonizione. Spettatori: 2500 circa. Angoli: 5-3 per il Brindisi. Recupero: 0‘pt; 5’st.

QUI I RISULTATI E LA CLASSIFICA

Orsola TASSO
Giornalista pubblicista dal 2014 e impegnata nel sociale. Collaboratrice per la redazione de Quotidiano Italiano (Lecce-Foggia) dal 2012 al 2014, redattrice di BrindisiCronaca.it dal 2013 al 2015

Articoli Correlati

  • casarano-logo-generica CASARANO – Per la panchina il nome caldo è quello di un ex Gallipoli

    Dopo aver comunicato l’esonero di mister Dino Bitetto, il Casarano è ormai da alcune ore al lavoro per definire la situazione legata alla nuova guida tecnica. A tal proposito, il presidente Giampiero Maci, con il direttore sportivo Marcello Pitino, secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, sembrerebbero aver messo gli occhi su una vecchia conoscenza del calcio…

  • Serie D live SERIE D – Le retrocesse dalla Serie C, le promosse dall’Eccellenza e i gruppi di Coppa Italia Dilettanti

    A seguito dei playout giocati ieri in Serie C, tornano nel campionato di Serie D le seguenti squadre: Arzignano Valchiampo, Bisceglie, Giana Erminio, Gozzano, Pianese, Ravenna, Rende, Rieti e Rimini. Dall’Eccellenza, invece, salgono le sette migliori tra tutti i gironi: ossia: Città di Sant’Agata, Puteolana, Sestri Levante, Tre Pini Matese, Vis Nova Giussano, Saluzzo e…

  • bitetto-dino-casarano CASARANO – Ufficiale, Bitetto non sarà più l’allenatore rossazzurro

    Mister Leonardo ‘Dino’ Bitetto non sarà più l’allenatore del Casarano Calcio. Lo ha comunicato poco fa la società del presidente Giampiero Maci attraverso il proprio ufficio stampa. Bitetto rilevò, nei primi giorni dello scorso novembre, la panchina di Pasquale De Candia, esonerato dopo la sconfitta di Bitonto. L’ex Martina esordì con una vittoria per 2-1…

  • fasano-gravina-ph-dibiase171119 SERIE D/H – “Giovani D Valore”, trionfa ancora il Fasano per distacco

    Per il secondo anno consecutivo, il Fasano del patron Franco D’Amico e dell’associazione Il Fasano siamo noi vince il progetto “Giovani D Valore”, ideato dal Dipartimento Interregionale di Serie D, che premia la squadra che, per ogni girone, dà maggiore spazio agli under. Il Fasano si è aggiudicato la classifica del girone H con 1.061…

  • nardo-logo-new NARDÒ – Il Collegio di Garanzia del Coni respinge il ricorso dei granata. Donadei: “Ora al lavoro per il Tar”

    Arriva un’altra mazzata per il Nardò. Il Collegio di garanzia del Coni ha appena comunicato il rigetto dei ricorsi  riguardanti, ovviamente, l’ormai nota decisione di far retrocedere d’ufficio le ultime quattro in classifica di ogni girone di Serie D. L’amarezza del sodalizio neretino è tutto nelle parole dei legali di difesa, incaricati dall’AC Nardòm, Lucia Bianco e…