Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

SERIE C/C – Assenze per Taranto e Virtus Francavilla. Foggia-Catanzaro, sanzioni lievi dal Giudice sportivo

Le decisioni del Giudice Sportivo dopo le gare della trentaseiesima giornata di Serie C/C:

GIOCATORI –  Due giornate per Roberto Pierno (Virtus Francavilla); una giornata per Pasquale Pane (Avellino), Luigi silvestri (Avellino), Angelo Persia (Campobasso), Mirko Miceli (Virtus Francavilla), Emanuele Suagher (Vibonese), Davide Di Gennaro (Taranto), Leandro Versienti (Taranto), Emanuele Terranova (Bari), Domenico Franco (Virtus Francavilla), Gabriele Morelli (ACR Messina), Biagio Morrone (Monopoli),Ivan De santis (Paganese), Maxime Giron (Palermo), Gregorio Luperini (Palermo).

ALLENATORI – Una giornata per Walter Novellino (Juve Stabia, per avere pronunciato quattro espressioni blasfeme), Carmine Gautieri (Avellino, per avere alcune persone presenti sulla panchina, non identificate, tenuto una condotta ingiuriosa nei confronti dei componenti della panchina avversaria).

DIRIGENTI – 200 euro di ammenda per Francesco Montervino (Taranto, per avere tenuto un comportamento non corretto nei confronti di
un calciatore avversario, pronunciando verso di lui una frase provocatoria).

AMMENDE –  1000 euro per ACR Messina (per avere i suoi sostenitori presenti in curva sud intonato cori oltraggiosi nei confronti dei tifosi avversari e per avere (otto) persone non autorizzate, ma riferibili alla Società, fatto accesso sul terreno di gioco e per avere (due) persone non autorizzate, ma riferibili alla Società, fatto accesso sul terreno di gioco); 500 euro per il Taranto (per avere i suoi sostenitori intonato cori oltraggiosi e comportanti denigrazione e offesa per motivi di origine territoriale nei confronti dei tifosi avversari); 300 euro per il Palermo (per avere i suoi sostenitori intonato tre cori oltraggiosi nei confronti delle Forze dell’Ordine ripetendoli più volte); 200 euro per la Juve Stabia (per avere alcuni ragazzi fatto accesso sul terreno di gioco al termine della gara).

Pena, tutto sommato, lieve per il Foggia dopo i gravi fatti di domenica scorsa, quando alcuni tifosi hanno fatto invasione di campo. Uno di tali soggetti è entrato in campo con l’intento a schiaffeggiare l’ex Pietro Iemmello, ex Foggia e ora attaccante del Catanzaro, senza riuscirvi. Il tutto, condito da cori dispregiativi e denigratori, lancio di fumogeni, bottigliette, striscioni contro organi della federazione e contro lo stesso calciatore, e espulsioni sul terreno di gioco.

La sanzione stabilita dal Giudice sportivo di Lega Pro è un’ammenda da mille euro, con obbligo di disputare la prossima gara casalinga con le due curve chiuse e la successiva con la sola curva Nord chiusa.

Inibizione per il dirigente Mario De Vivo sino al 30 aprile.

Squalifica per una giornata per il calciatore Giacomo Sciacca.