SERIE B – Foggia, Padalino ha bisogno di punti salvezza. Rossoneri con la miglior serie del campionato

Dopo un avvio difficile, l'ex allenatore del Lecce ha spinto i dauni al limite della zona rossa. La strada per mantenere la categoria è però ancora molto lunga

padalino-pasquale-lecce-2

Foto: Pasquale Padalino

Dopo i tanti derby vissuti in Serie C, il Via del Mare torna teatro di una sfida tutta pugliese. Domani alle 15 il Lecce ospita il Foggia: una sfida ricca di significato che va ben oltre il fatto che siano di fronte l’una contro l’altra le due principali realtà della regione. C’è infatti il recente passato giallorosso che torna in veste rossonera, quel Pasquale Padalino protagonista di una delle più nette contestazioni calcistiche vissute negli ultimi anni nel capoluogo salentino. Senza dimenticare, ovviamente, il campionato, che registra due squadre assetate di punti per raggiungere i rispettivi obiettivi.

Quella del Foggia è stata una stagione strana. I piani del club della Capitanata erano ambiziosi, come dimostrato da una campagna acquisti degna della lotta per l’alta zona playoff. A compromettere il tutto è arrivata ben presto la pesante penalizzazione, poi ridotta a 6 punti, che ha costretto i rossoneri dell’allora tecnico Grassadonia a fare la corsa sulle squadre di bassa classifica. Zona dalla quale, a causa di risultati mai pienamente soddisfacenti, non negativi ma di sicuro altalenanti, i Satanelli non sono riusciti a tirarsi pienamente fuori, inducendo la proprietà al cambio di timoniere. Ecco così il ritorno del figliol prodigo Pasquale Padalino, tanto sportivamente odiato a Lecce dopo il pessimo esito del testa a testa con i foggiani di due anni fa ma altrettanto stimato nella sua città natale. Dopo l’avvio compliato che ha visto i rossoneri sprofondare in zona retrocessione diretta, ecco l’ottima serie positiva (la migliore attualmente in essere in B) fatta di cinque pari e una vittoria nell’ultima con il Cosenza che ha spinto gli stessi fuori dalla zona playout, sebbene solo per la differenza reti. A contribuire alla risalita certamente gli acquisti invernali di Leali, Ngawa, Billong, Matarese, Ingrosso e Greco. Oltre alla conferma dell’uomo in più, il tedesco Oliver Kragl.

Nel derby il Lecce cercherà una vittoria casalinga che manca dal 2015/2016 (3-0), di poco precedente all’ultima gioia del Foggia, arrivata nella semifinale playoff dello stesso anno (2-3). Nel successivo incrocio salentino tra le due squadre, invece, la gara finì a reti bianche. Nel complesso giallorossi e rossoneri hanno giocato al Via del Mare per 28 volte con 21 successi locali, quattro pari e solo tre successi ospiti.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già redattore de Il Giornale di Puglia, Tagpress e, dal 2013, di SalentoSport.net.

Articoli Correlati