Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

SERIE B – Assemblea di Lega: “Numero di squadre dispari per il prossimo campionato”. Ok al Var, ma non da subito

Proposta che farà certo discutere quella emersa dall’Assemblea di Lega B convocata ieri, in videoconferenza e preceduta dal ricordo di Diego Armando Maradona.

Il budget per il 2020/21, come si legge in una nota ufficiale, è stato chiuso con un avanzo di alcune centinaia di migliaia di euro ma è la richiesta sul format della prossima stagione che è stato il centro del dibattito tra i componenti dell’assise.

“Attesa l’irrazionalità del disallineamento rappresentato dall’attuale format – riporta il sito ufficiale della Lega B – con quattro retrocessioni e tre promozioni, che non garantisce stabilità al sistema e capacità di programmazione politica per la Lega Serie B (…), l’Assemblea ha deliberato, con 19 votanti (18 favorevoli e uno contrario, la Salernitana), il numero di squadre partecipanti al campionato 2021/22 fissandolo a 21 in conseguenza di tre promozioni in A (due dirette e una tramite playoff) e tre retrocessioni in Lega Pro (due dirette, una coi playout) nel campionato in corso”.

Sul Var, “l’Assemblea ha preso atto che, nonostante l’approvazione dei costi da parte dei club di Serie B, le autorizzazioni della Fifa e la disponibilità del provider Hawk eye, a causa della situazione pandemica che non assicura un numero sufficiente di arbitri da designare, il progetto partirà solo con i playoff/playout“.

Si attende, ora, l’eventuale via libera della Figc.