PROMOZIONE – Undici su undici, per la Deghi è mini-fuga. E le altre pareggiano…

Il rigore di Libertini vale il +3 della capolista sull'Ugento, che pareggia a Novoli. Pareggia anche il Taurisano, nono "X" stagionale, dato che ha condizionato non poco il cammino dei granata. Racale in netta ascesa, il Maglie si scrolla di dosso la zona rossa

taurisano-set-18 ss palama

Foto: il Taurisano esulta dopo un gol (©SalentoSport/D. Palamà)

Undici, come le vittorie consecutive collezionate dalla Deghi. Tre, come i punti di vantaggio della capolista sulla seconda in classifica. La ventunesima giornata del girone B di Promozione, conferma, semmai ce ne fosse bisogno, la forza e il grado di maturità acquisito dalla formazione di Andrea Salvadore. A cui basta un rigore di Libertini per avere ragione dell’Ostuni e per tentare la mini-fuga. Pareggia, infatti, l’Ugento, che sembra aver accusato il colpo dopo la sconfitta del turno precedente proprio contro la Deghi. Certo, l’impegno non era dei più semplici, perché gli uomini di mister Oliva hanno affrontato in trasferta un Novoli reduce dal ko di Taurisano e dunque desideroso di rivalsa. E non solo per una partita. Soprattutto per un campionato che non ne vuole sapere di decollare. In casa rossoblù la vittoria adesso manca da quattro giornate.

Pareggio in rimonta anche per il Taurisano a Carovigno. Si tratta del nono pareggio, un dato che, evidentemente, ha condizionato (così come per il Novoli) e non poco il cammino dei granata, oltre al fatto di aver segnato relativamente poco. Chi, invece, non ha problemi di gol sono Ugento e Maglie, migliori attacchi del campionato, con 32 reti. Il peggiore è quello del Tricase (15 gol all’incasso), che perde lo scontro diretto con il Maglie e viene risucchiato all’ultimo posto da un Lizzano in formato super, che sbanca, con una tripletta di Beltrame, il campo del Talsano. Il punto conquistato a Scorrano consente all’Uggiano di rimanere attaccato al treno playoff, appaiato in quarta posizione da un Racale in netta ascesa. La vittoria contro la Salento Football vale agli uomini di mister Marangio il quarto risultato utile consecutivo.

Si mette, invece, male per lo Scorrano, risucchiato in piena zona playout, così come l’Aradeo, uscito sconfitto dalla trasferta di Campi. E proprio lo Scorrano detiene lo scettro di difesa più battuta, 35 gol al passivo. Il record dei pareggi, undici, spetta a Tricase e Maglie. La Deghi è quella che ha pareggiato di meno, tre volte.

Tropical Store

Articoli Correlati