UGGIANO – Moreira De Giorgi e la ricetta di Lima: “Umiltà, lavoro e ricerca del bel gioco la nostra forza”

André Moreira De Giorgi e l’Uggiano formano una delle accoppiate più belle e sorprendenti del girone B del campionato di Promozione. Il 23enne italo-portoghese, autentico trascinatore dell’ottimo torneo che stanno disputando i ragazzi di mister Lima, attualmente quarti in classifica, anche con l’Atletico Tricase ha dato saggio delle sue qualità atletiche e tecniche, realizzando il gol del momentaneo 3-0 gialloblù per mezzo di un’azione “alla Adriano” in cui ha sprigionato forza e qualità, seminando avversari prima di battere l’incolpevole Bibba. Dei punti di forza della sua squadra e di come il tecnico brasiliano sia in grado di valorizzarne le qualità, l’attaccante scuola Sporting Lisbona ne ha parlato ai microfoni di Studio 99 Radio.

“Anche con il Tricase – ha dichiarato Moreira De Giorgi, che con i rossoblù ha siglato il settimo centro stagionale – siamo riusciti a esprimerci sui livelli che ci competono, come facciamo da un bel po’ di tempo grazie al lavoro e all’impegno di tutti. Loro sono certamente una squadra ostica da affrontare, e lo hanno dimostrato nella prima parte della gara, impedendoci di fare il nostro gioco. Quando siamo riusciti a prendere le misure della loro ottima fase difensiva, è venuto fuori il vero l’Uggiano, il suo gioco e le sue qualità. Dopo aver avuto tante occasioni, nella ripresa abbiamo trovato il vantaggio, legittimando il nostro dominio con altri due gol. E’ stata una vittoria meritata ed importante dopo lo sfortunato e ingiusto ko con la Deghi Calcio”.

La classifica dice quarto posto, un risultato parziale ma di certo non casuale: “E’ sicuramente bello guardare la graduatoria oggi, anche se c’è ancora tanto da fare. I risultati che stiamo ottenendo sono frutto del grande lavoro e sacrificio che ci mettiamo in ogni allenamento, così come dagli insegnamenti che ci da mister Lima. La cura dei dettagli e l’umiltà sono caratteristiche che fanno capire subito come il nostro allenatore abbia giocato a certi livelli. E poi tra le nostre forze c’è sicuramente l’identità e la ricerca del bel gioco, tenendo il più possibile la palla a terra e giocando con intensità. Ci fa piacere che questo sia apprezzato, perché abbiamo lavorato molto e siamo cresciuti. Questo vale anche sul profilo personale, perché qui a Uggiano sto avendo importanti miglioramenti soprattutto dal punto di vista tattico. L’azione del terzo gol con il Tricase, ad esempio, non è stata casuale. La concentrazione infatti ti fa interpretare bene i momenti delle partite, aiutandoti nella gestione delle stesse e capendo anche quando è il miglior momento per affondare e colpire l’avversario. Elementi importantissimi per continuare a migliorarsi e andare avanti su questa che è la strada giusta”.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati