TRICASE vs FASANO – Un gol di Ruberto lancia i rossoblù in orbita playoff

tricase - fasano

Fonte: Fasanolive.com |

Termina nel peggiore dei modi il 2015 del Fasano: i ragazzi di Laterza lottano alla pari con i padroni di casa ma tornano da Tricase con zero punti e un morale da ricostruire durante la sosta natalizia. La rete che condanna i biancazzurri porta la firma di Ruberto su rigore realizzato al minuto 70. Laterza, in una situazione di emergenza soprattutto in difesa, viste le squalifiche di Pistoia e Massimo Ancona, lancia dal primo minuto i nuovi arrivati Venere e Pace. In avanti spazio al tridente formato da Chiatante, Mastronardi e Nicola Ancona. Il Fasano scende in campo con l’approccio giusto, impegnando il portiere di casa per ben due volte nei primi 10 minuti, prima con Nicola Ancona e poi con Chiatante. I padroni di casa si limitano a contenere e ripartire sfruttando possibili errori dei fasanesi in fase di impostazione: cosa che avviene al 27’ con Rubatto che non sfrutta al meglio un errore della difesa biancazzurra. Il primo tempo scivola via così, senza altre emozioni.

Il canovaccio non cambia nella ripresa: entrambe le squadre faticano a pungere in avanti ed il gioco staziona di conseguenza a centrocampo. Il primo vero pericolo, non a caso, arriva su palla inattiva: al 64’ Leggiero, subentrato a Pugliese nella ripresa, si rende pericoloso su punizione ma il portiere respinge con i pugni. Ma cinque minuti dopo, all’improvviso, la svolta che decide la partita: Gaveglia sventa con una scivolata in area un attacco avversario. Sembra tutto regolare ma l’arbitro ravvisa un tocco di mano del difensore fasanese e decreta il rigore a vantaggio dei padroni di casa. Penalty trasformato da Ruberto e Lacirignola per la seconda settimana di fila trafitto dagli 11 metri. Il Fasano subisce il contraccolpo e i tricasini tentano di approfittarne per mettere in ghiaccio la partita, ma Cosi, dopo essersi guadagnato lo spazio per la conclusione, non centra lo specchio della porta. Al minuto 83 è il Fasano a reclamare un rigore che sembra netto: Telesca, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, viene trattenuto al punto da perdere la maglia ma incredibilmente l’arbitro non sanziona alcunché. Finisce così con il successo risicato del Tricase, che ottiene bottino pieno con il minimo sforzo.

***

TRICASE – FASANO 1-0
Rete: 70′ Ruberto su rig.

Tricase: Esposito, Di Seclì (46′ Caputo), Cazzato, Desiderato, Citto, Moretto, Romano, Amadu, Causio, Martella, Ruberto (76′ Cosi). A disp.: Panico, Rizzo, Gravante, Carbone, Remigi, Cosi. All. Branà
Us Città di Fasano: A. Lacirignola, Venere, Telesca, Patronelli, Laguardia, Pace, Pugliese (46′ Leggiero), Quaranta (75′ Fontana), Chiatante (66′ Gaveglia), Mastronardi, N. Ancona. A disp.: L. Lacirignola, Galizia, Speciale, Musa. All. Laterza
Arbitro: Ancona di Taranto
Note: ammoniti Amadu (T), Caputo (T), Moretto (T), Gaveglia (F), Telesca (F)

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

Lascia un commento