Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

TRICASE – Mitri: “Godiamoci la vetta della classifica. Tenesaca? Capace di invenzioni ubriacanti”

Con un perentorio 4-2 il Tricase regola il Lizzano e, sfruttando il passo falso dell’Aradeo, torna a guidare la classifica di Promozione. “Il calcio che io amo – afferma al termine del match il tecnico Orazio Mitri è e deve essere sempre allegria, voglia di stupire, che non significa calcio senza uno spartito da interpretare, ma voglia di giocare bene per il gusto di divertirsi. Quando facciamo tutto ciò che abbiamo compiuto contro il Lizzano, allora riusciamo ad essere una squadra cui nulla è precluso“.

Per Wladimir Tenesaca una prova brillante: “Ha tutto per essere l’uomo del Tricase di oggi e di domani, ma ha anche la possibilità di giocare con calciatori che lo supportano e si fanno trovare pronti a raccogliere al meglio le sue invenzioni ubriacanti. Quando facciamo tutto ciò che abbiamo fatto domenica in campo, allora c’è allegria e gusto di giocare per tutti. Quanto a Tenesaca, il fatto che abbiamo che abbia anche nel suo cognome Alegria, potrebbe essere una predestinazione. Godiamoci – conclude Mitri – la riconquista della vetta della classifica“.