TRICASE – Errico, playoff per l’Eccellenza: “Testa al terzo posto. Quando ospiteremo il Brindisi…”

"Il presidente Raone, uomo vero, e tutti i suoi collaboratori stanno operando con una professionalità che non ammiravo da tempo" dichiara l'allenatore rossoblù

errico rocco

Foto: R. Errico

A tre giornate al termine del campionato di Promozione, il Tricase è intenzionato a conquistare la miglior posizione possibile in griglia playoff. Il tecnico Rocco Errico, nuovamente al timone dopo la parentesi targata Andrea De Benedictis, non perde di vista l’obiettivo stagionale rossoblù: “Ho ritrovato una famiglia vera – dichiara in esclusiva per SalentoSportil lavoro non è mai mancato e mi auguro che l’abnegazione dei ragazzi ci porti lontano, verso l’obiettivo che società e tifosi auspicano, vale a dire il raggiungimento dell’Eccellenza, una categoria che la piazza merita. Il presidente Raone, uomo vero, e tutti i suoi collaboratori stanno operando con una professionalità che non ammiravo da tempo”.

Lizzano, Brindisi, Maglie: questo il calendario del Tricase da qui alla fine del campionato: “Siamo concentrati sulla terza posizione che ci consentirebbe di disputare i playoff in casa, per poi giocarci tutto in finale. Sono convinto che questo possa essere l’anno buono perché il nostro giovane gruppo è composto da ragazzi fantastici. Domani affronteremo il Lizzano, che è salvo, ma conosco bene l’ambiente e certamente sarà una partita difficile. Non potrò contare sullo squalificato Giorgetti, giocherà chi dimostrerà di tenere veramente al nostro progetto. Salguero? Sono contento per lui e felice per il fatto che sia riuscito a sbloccarsi. È un ragazzo dalle qualità tecniche apprezzabili, un talento naturale che ci darà una grossissima mano. Si è integrato perfettamente nel gruppo e ha acquisito immediatamente i miei dettami tattici”.

Il Tricase potrà essere l’arbitro del campionato per quanto concerne la prima posizione, in quanto alla penultima giornata ospiterà al “San Vito” l’attuale capolista Brindisi con l’Ostuni alla finestra: “Ci teniamo a conquistare il bottino pieno per riscattare il torto subito nel girone d’andata. L’arbitro decretò un’espulsione al nostro attaccante Causio (ora proprio tra le file brindisine, ndr) e non so – conclude Errico – come sarebbe andata a finire in condizioni di parità numerica”.  

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati