PROMOZIONE – Taurisano-Ugento, crocevia del campionato? Segnali confortanti dal Novoli, Racale continua il periodo sì: il punto dopo la 22ª

Dodicesima vittoria consecutiva, anche se con un po' d'affanno, per la Deghi. L'Ugento supera di misura il Brilla Campi che domenica saggerà le forze della capolista. In zona rossa preoccupante la serie negativa dell'Aradeo

novoli-18-19 ss palama

Foto: una formazione del Novoli 2018/19 (©SalentoSport/D. Palamà)

Dopo le dodici fatiche di Ercole, ecco le dodici fatiche della Deghi. Contro il Talsano è, infatti, arrivata, la dodicesima vittoria consecutiva. In rimonta. Ma lo spavento è durato solo due minuti: tanto ci hanno messo a pareggiare i conti gli uomini di Andrea Salvadore, a cui sono bastati, poi, altri quattordici minuti per ribaltare, completamente, le sorti dell’incontro. Una reazione che conferma il carattere arcigno della capolista che mantiene il vantaggio di tre punti sull’Ugento. De Giorgi e compagni, contro il Brilla Campi, ritornano a vincere dopo due turni di astinenza. La formazione di Mimmo Oliva continua a detenere lo scettro di attacco più prolifico, con trentatré reti all’attivo. E, dopo aver affrontato l’Ugento, il Brilla sfiderà, domenica prossima, la capolista Deghi.

L’attacco meno prolifico è quello del Tricase, che perde lo scontro diretto con l’Ostuni e resta ultimo, in compagnia del Lizzano. I tarantini non riescono a bissare la bella affermazione del turno precedente nel derby col Talsano e devono cedere l’onore delle armi a un Atletico Racale in netta ascesa, che infila la terza vittoria consecutiva, allungando a cinque la striscia positiva. La formazione di mister Marangio risale al terzo posto, dove appaia il Taurisano, che con la Salento Football coglie il decimo pareggio del suo campionato.

Peggio ha fatto il Maglie: nello scontro diretto in chiave salvezza col Carovigno, per i giallorossi arriva il dodicesimo pareggio. Il Toro resta, con i suoi quindici gol subiti, la migliore difesa del campionato. E domenica prossima avrà il compito di arginare la forza propulsiva dell’Ugento.

Le difese peggiori, quelle di Aradeo e Scorrano, si sono affrontate in questo turno di campionato. Ha avuto la meglio lo Scorrano, che torna ai tre punti dopo un digiuno di quattro giornate e dà, per il momento, un calcio alla crisi. Si mette male per l’Aradeo, settimo ko in otto gare: i giallorossi sono risucchiati in piena zona playout, una situazione nemmeno lontanamente preventivabile alla vigilia. Segnali confortanti da parte del Novoli, che, dopo il pareggio con l’Ugento, espugna il campo dell’Uggiano e si riporta in zona playoff, scavalcando proprio la formazione di mister Lima.

Articoli Correlati