Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

SALENTO FOOTBALL-MASSAFRA – Succede tutto nel primo tempo, Calasso e i suoi possono tornare a sorridere

Torna a vincere la Salento Football e lo fa nel recupero di campionato giocato ieri pomeriggio al Comunale. Quattro reti al Massafra e tre punti pesanti per la formazione di Mario Calasso che risale, così, in classifica, arrivando a quota 13 punti.

La pratica è archiviata già nei primi 45 minuti. Quarta confeziona un preciso destro e batte Iacobellis in diagonale quando non ne sono ancora passati 13. I tarantini, però, si riscattano subito e al 20′ Novellino riporta il punteggio in parità con un bel pallonetto su cui Melissano è impossibilitato ad intervenire. La Salento Football non si scompone e trova subito il gol del 2-1 con un rigore trasformato da Iunco al 24′ per fallo di Melissano su Quarta. Poi è Ganci al 38′ a portare tre le il conto delle reti per la sua squadra con un tiro da fuori, deviato. Il quattro a uno arriva a pochi istanti dalla fine del primo tempo Carlà, con una girata acrobatica, infila il quarto pallone alle spalle del portiere tarantino.

Poco da segnalare nella ripresa, se non la solita girandola di cambi e un gol annullato a Iunco per fuorigioco.

Domenica il calendario prevede Copertino-Salento Football e Massafra-Manduria, due derby niente male.


Leverano, stadio “Comunale”
giovedì 24.11.2016 ore 14.30
Recupero 7a giornata Promozione gir. B 2016/17

SALENTO FOOTBALL-MASSAFRA 4-1
RETI: 13’pt Quarta (SF), 20’pt Novellino (M), 24’pt Iunco rig. (SF), 38′ pt Ganci (SF), 44’pt Carlà.

SALENTO FOOTBALL: Melissano, Frassanito, Inguscio, Frascaro (41′ st Cagnazzo), Papa, Perrone, Lillo, Ganci, Quarta, Iunco (14′ st Carati), Carlà (29′ st Camposeo). A disposizione: Fornaro, Montenegro, Tafuro, Magliani. Allenatore: Calasso.

MASSAFRA : Iacobellis, Bonsignore (5′ st Miraglia), Giannetti, Greco, Carbone, Riformato, Maraffa (1′ st Briga), Lazzaro, Novellino, Maldarizzi (1′ st Pulpito), Camara. A disposizione: Ricci, Gravina, Salvi, Montanaro. Allenatore: Iacobellis.

Arbitro: Salomone di Bari.