PROMOZIONE – Maruggio pronto al riscatto: garantisce Delvecchio

Partitella in famiglia giovedì per il Maruggio, a ranghi misti. Mister Delvecchio ha come sempre provato nuove soluzioni e posto l’accento sugli errori commessi domenica scorsa contro il Novoli. Già in settimana l’allenatore gialloazzurro aveva insistito sulle defaillance tattiche e mentali che hanno caratterizzato la partita contro i leccesi, persa per 2-0 davanti al pubblico amico.

"Abbiamo avuto un brusco calo di tensione, soprattutto tra il primo ed il secondo tempo, quando siamo rientrati negli spogliatoi per l’intervallo" ammette il tecnico tarantino. "Eppure alla vigilia dell’incontro i ragazzi erano stati ampiamente catechizzati sulle insidie della gara. Sapevamo che il Novoli è una squadra molto ostica e bloccata in difesa, ma un approccio non propriamente positivo alla partita e alcune distrazioni difensive ci hanno condannati alla sconfitta, sebbene anche noi abbiamo costruito almeno quattro palle gol nitide".

Fino ad ora il Maruggio si è ottimamente disimpegnato contro le squadre più forti tecnicamente, mentre ha un pò arrancato contro le cosiddette formazioni minori. Le caratteristiche tecnico-tattiche dei gialloazzurri, infatti, emergono maggiormente di fronte a quelle compagini che giocano e lasciano giocare, consentendo agli avversari di mordere gli spazi. Ma mister Delvecchio lo sa e, nonostante il poco tempo a disposizione avuto con questi ragazzi, sta lavorando in tutte le direzioni per poter rendere quanto più duttile possibile l’atteggiamento tattico della squadra.

"Stiamo anche insistendo molto sulla tenuta difensiva e sull’atteggiamento della squadra sui calci piazzati, dove purtroppo andiamo in sofferenza" precisa il trainer gialloazzurro. "Naturalmente prendere in mano una squadra fin dall’inizio è tutta un’altra cosa. Ma l’impegno massimo dei ragazzi e la loro consacrazione totale alla causa mi fanno stare tranquillo e mi lasciano ben sperare per il futuro prossimo".

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati