Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

PROMOZIONE – Fragagnano straripante, sorriso Maglie. Fasano, è crisi? Il punto dopo la 7ª

Finisce in parità l’attesissimo big match della settima giornata tra Salento Football Leverano e Otranto. Un match spettacolare, ricco di reti e di emozioni, e non poteva essere altrimenti tra due squadre votate all’attacco e in grande forma. Un punto a testa, che scontenta l’Otranto, avanti di due reti dopo un’ora abbondante di gioco. Ci pensa Conte, poco prima dello scadere, a fissare il risultato sul definitivo 3-3. Grande protagonista Lorenzo De Vito, che mette a segno una doppietta, che gli vale il secondo posto nella classifica marcatori. Ne approfitta il Fragagnano, straripante a Galatone. La squadra di mister De Falco si impone con un roboante 4-0 e acciuffa il primo posto della classifica, in coabitazione proprio con Otranto e Salento Leverano. La pesante debacle interna agita le acque in casa Galatone. La panchina di mister Greco si fa traballante, per ammissione dello stesso presidente De Leo.

Dopo due sconfitte consecutive, ritorna a far punti il San Vito, che si conferma quarta forza del campionato. I brindisini impattano sul terreno di gioco del San Giorgio per 1-1 e negano la prima vittoria stagionale ai tarantini, che si fanno raggiungere a due minuti dalla fine. A Lizzano inizia ufficialmente l’era del post De Nitto sulla panchina dell’Avetrana. E l’avventura del suo sostituto, Claudio Pellegrino, inizia senza lode e senza inganno. Finisce, in parità, infatti, il derby tra le due tarantine. Frena anche il Mesagne, stoppato sullo 0-0 dalla Fly Team Brindisi. Vola il Manduria, che, pur tra mille difficoltà di formazione, espugna il terreno di gioco dell’Alberobello grazie alla magia di Gennari su punizione e conquista il primo successo esterno stagionale. Dopo un inizio a dir poco disastroso, con tre sconfitte consecutive, continua la risalita del Tricase, al quarto risultato utile consecutivo e con la difesa imbattuta da 360 minuti. Restano, tuttavia, le difficoltà, a fare risultato pieno in casa, come dimostrato dallo 0-0 che il Leverano è riuscito a strappare pur in inferiorità numerica.

La settima giornata di campionato sancisce, ufficialmente, la crisi del Fasano, sconfitto per 1-0 dal Maglie. Si chiude, così, un ottobre nero per i brindisini, che li ha visti capaci di raccogliere solo due punti. Si vocifera che anche la panchina di mister Iacovazzi sia a rischio. Sorride, invece, mister Bruno, alla prima vittoria sulla panchina della Toma. Primo successo stagionale, infine, per il Carovigno, che batte per 1-0 il Laterza e abbandona l’ultimo posto della classifica, ora occupato dall’Alberobello.