Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

PROMOZIONE – Avetrana e Galatina, testa a testa infinito. Bagarre in zona playoff: il punto

La diciottesima giornata del campionato di Promozione fa registrare il riaggancio alla vetta da parte del Galatina, che approfitta del pareggio dell’Avetrana per appaiarla. Frenano Maglie, Fasano e Tricase, brutto stop per l’Uggiano, riprende a correre la Salento Football Leverano. In coda, punti pesanti per l’Ostuni. Nella giornata dei pareggi, ben cinque, il Racale colleziona l’undicesimo pari, record assoluto in campionato. Nessuna vittoria in casa, tre quelle in trasferta. Venti le reti complessive. L’Uggiano si conferma miglior attacco, con ventinove centri, l’Avetrana miglior difesa, con nove gol subiti. Quarta allunga in classifica marcatori, portandosi a quota dodici.

Il merito di aver frenato la corsa dell’Avetrana spetta al Racale, che assapora il gusto della vittoria fino a tempo ormai scaduto, quando Valerio Cimino riporta tutti con i piedi per terra; di Gravante la rete del vantaggio biancazzurro. Addirittura straripante il Galatina, che dilaga 5-1 sul campo della squadra più in forma del momento, l’Uggiano: decidono la rete di Striano, la doppietta di D’Amico e i gol di De Vito e Rizzo, inutile il gol di De Mitri che accorcia le distanze. Il Maglie si fa fermare in casa dal Tricase: accade tutto nel secondo tempo, Nestola illude i giallorossi, Pedone rimonta e fa 1-1. Pareggio anche per il Fasano, che, a Galatone, non riesce ad andare oltre lo 0-0. Dopo due sconfitte consecutive, torna alla vittoria la Salento Football Leverano, che sbanca il comunale di San Giorgio: apre le marcature Morelli in avvio di match, Quarta fa il 2-0 nella ripresa.

Pari pirotecnico nel derby tra Lizzano e Manduria. Primo tempo condizionato dal vento e bloccato sullo 0-0, nel secondo le due squadre si scatenano e segnano quattro gol: doppio vantaggio rossoblu con Basile e De Comite, Riezzo accorcia le distanze e capitan Scarciglia fissa il risultato sul 2-2. Con un gol per tempo, l’Ostuni si aggiudica lo scontro diretto col Carovigno, imponendosi sulla terra rossa del comunale della “Nzegna”: decidono la rete di Schiavone e il rigore di Candita. Infine, 1-1 tra Leporano e San Vito: Caforio porta in vantaggio i tarantini, Montanaro pareggia i conti poco prima dello scadere.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment