MANDURIA – Cosma: “Contro il Fasano peccato d’ingenuità”

Laterza: "Reazione straordinaria. Mercato? Bisogna sostituire Brescia"

cosma

Foto: Mister Gianluca Cosma

Domenica scorsa il Manduria ha affrontato il Fasano, quarta tappa di un mini ciclo terribile iniziato col Galatina e che si concluderà domenica prossima contro il Tricase. Contro i brindisini la squadra di mister Cosma è riuscita a conquistare solo un punto, frutto del 2-2 maturato sull’erba del “Dimitri”. Ma in casa Manduria è forte il rimpianto per non aver saputo capitalizzare al meglio il 2-0 del primo tempo. Nella ripresa i tarantini hanno arretrato eccessivamente il baricentro e il Fasano ne ha approfittato per riportarsi sotto e riacciuffare per i capelli un pareggio ormai insperato.

L’analisi del match nelle parole del tecnico biancoverde. “Abbiamo disputato un ottimo primo tempo, coronato dal doppio vantaggio. Nel secondo abbiamo avuto qualche difficoltà dopo l’uscita di Scarciglia, perché nessuno riusciva a tenere palla avanti. E contro una squadra come il Fasano non puoi permetterti di arretrare il baricentro, perché alla prima occasione ti punisce. Purtroppo contro le formazioni di una certa levatura talvolta esce fuori la nostra inesperienza, siamo giovani e pecchiamo di ingenuità. Inoltre si è fatta sentire la stanchezza della partita di coppa. Mister Cosma, poi, fa un bilancio di questo mini ciclo. “Abbiamo ottenuto cinque punti in quattro partite, pochi, alla luce di quanto fatto vedere sul campo e delle occasioni prodotte”.

Visibilmente soddisfatto mister Laterza. “Abbiamo avuto un po’ di sfortuna perché si sono fatti subito male Pistoia e Laveglia e quindi dopo trentacinque minuti avevo già esaurito due cambi. I due gol del Manduria sono arrivati da evidenti disattenzioni difensive, un uno-due terribile che avrebbe potuto spezzarci le gambe. E invece la squadra ha avuto una reazione straordinaria. Nel secondo tempo abbiamo spinto molto e dato qualcosa in più, nonostante nelle gambe si facesse sentire la stanchezza di giovedì. Quando una squadra in difficoltà reagisce nel modo in cui lo abbiamo fatto noi vuol dire che ha una mentalità vincente. E tra l’altro affrontavamo un avversario di tutto rispetto, che ha confermato di avere ottime individualità nel reparto avanzato. Il Galatina è lontano otto punti, ma mister Laterza non fa drammi. “È troppo presto per pensare alla classifica. Adesso dobbiamo concentrarci solo su noi stessi e ragionare di partita in partita. Otto punti sono recuperabili”. E infine sul mercato. “La società si sta muovendo, anche perché abbiamo la necessità di sostituire Brescia, passato all’Ostuni”.

Articoli Correlati

Lascia un commento