MAGLIE – Paola Vella, parole da leader: “Playoff? Sarebbero un giusto riconoscimento. Peccato non aver avuto questa squadra da settembre…”

Parla, in esclusiva per SalentoSport, la responsabile dell'area comunicazione della Toma: "Non dimentichiamo che due mesi fa eravamo ultimi in classifica. Ora abbiamo la consapevolezza di potercela giocare sino alla fine contro tutti"

vella-paola-maglie

Foto: P. Vella

Nelle ultime quattro giornate è stata capace di vincere contro avversari diretti nella lotta ai playoff. Non perde da dieci turni, nei quali sono arrivati ventiquattro punti. È l’attacco più prolifico del campionato, al pari dell’Ugento, con quaranta centri all’attivo. Sono i numeri straordinari del Maglie di mister Mino Portaluri. Che domani andrà a fare visita alla Salento Football. La squadra più in forma del campionato, contro una delle peggiori difese e soprattutto contro una formazione in crisi nera. Capace di racimolare solo due punti negli ultimi otto match. Una sfida che vivrà su due opposte motivazioni: da un lato la voglia di conquistare il miglior piazzamento possibile nella griglia playoff, dall’altro la lotta per uscire dal baratro dei playout.

Un match di capitale importanza. In casa Maglie si respira tanto entusiasmo. Incarnato, dal volto bello, di Paola Vella, responsabile delle pubbliche relazioni. Due facce per un’unica stagione: dalle stalle alle stelle. “Quella che è ormai alle battute conclusive è stata per la Toma Maglie una stagione dai due volti – sottolinea Vella -. “Deludente e per certi versi deprimente quella andata in scena per tutto il girone di andata, avvincente ed emozionante dopo il giro di boa. La pausa natalizia, subito dopo il mercato di riparazione con la rifondazione della squadra, è stato il momento determinante per ricostruire l’annata. Non dimentichiamo che il 13 gennaio, ovvero esattamente due mesi fa, dopo il pari interno col Talsano per 0-0 e una gara da recuperare in quel di Ostuni, eravamo all’ultimo posto della classifica a quota sedici, insieme a Tricase e Lizzano. Da quella domenica abbiamo inanellato sette successi e due pareggi che ci hanno proiettato al quarto posto. Le ultime quattro gare sono state determinanti: abbiamo vinto a Racale, poi in casa col Taurisano, exploit a Novoli e successo interno contro l’Uggiano. Un poker di successi contro squadre allestite per la vittoria finale che ha aumentato la consapevolezza di tutto il gruppo di potersela giocare fino alla fine contro tutti”.

Si gioca tanto la Toma e la rappresentate della società giallorossa rivolge un messaggio molto chiaro alla squadra. “Alla vigilia – continua – i playoff erano l’obiettivo minimo. Ora, quando mancano quattro turni al termine, giocarsi gli spareggi promozione sarebbe il giusto riconoscimento per tutta la società, che ha investito tanto e ha dovuto sopportare e superare i momenti difficili di inizio stagione. E anche per mister Portaluri e i calciatori raggiungere questo obiettivo sarebbe il giusto merito per l’impegno e la determinazione che ci hanno messo. E non dimentichiamo che in campo scendono loro”.

Il Maglie arriva al rush finale in forma smagliante. Si sentono favoriti in casa giallorossa, in ottica playoff? “Innanzitutto aspettiamo il 7 aprile per vedere chi disputerà i playoff e poi no, non ci sentiamo i favoriti in quanto con partite in gara unica tutto può succedere e ci si gioca un’intera annata in novanta minuti”. Ha un rimpianto l’energica numero uno dell’area comunicazione? “Non aver avuto questa squadra da settembre. Forse il campionato sarebbe già finito”. Parole da leader. A Maglie in tanti invocano un suo insediamento alla presidenza. “Devo prima portare a casa qualche numero importante”.

Tropical Store

Articoli Correlati