PROMOZIONE – Maglie in copertina, la Deghi ritorna a vincere. Taurisano, troppi pareggi: il punto dopo la 26ª

La squadra di Portaluri si aggiudica lo scontro diretto con l'Uggiano e arriva in forma smagliante al rush finale. Miglior attacco per la Toma insieme a quello della capolista Ugento che cala il pokerissimo a Tricase

toma-maglie-18-19 ss palama

Foto: la Toma Maglie (©SalentoSport/D. Palamà)

Maglie in copertina nella ventiseiesima giornata del campionato di Promozione. La formazione di mister Portaluri si aggiudica lo scontro diretto, in chiave playoff, con l’Uggiano e aggancia la quarta piazza della graduatoria, portandosi a una lunghezza dal Novoli. Ventiquattro punti negli ultimi dieci turni per i giallorossi, che arrivano al rush finale in forma smagliante. Il primo posto è sempre di esclusiva competenza dell’Ugento, che, contro il Tricase, cala il pokerissimo di vittorie e mantiene inalterato il vantaggio di cinque lunghezze sulla Deghi. Che, dopo due ko consecutivi e tre gare senza i tre punti, torna a vincere, imponendosi sul Carovigno.

Miglior attacco per l’Ugento, in condivisione con il Maglie: quaranta le reti segnate. La capolista agguanta anche il primato di difesa meno battuta, con ventuno centri al passivo, in coabitazione con il Taurisano. Che frena in ottica playoff: ad Aradeo è arrivato l’undicesimo pareggio in campionato. Troppi. Peggio hanno fatto Maglie e Brilla Campi. Per la formazione di mister Cosma lo 0-0 casalingo contro il Racale ha rappresentato il dodicesimo pareggio nel torneo. Si mette male in ottica playoff per gli uomini di Gioacchino Marangio, che perdono terreno e posizioni e sono a digiuno di vittorie da quattro giornate.

Riprende a sperare lo Scorrano, che sbanca il comunale di Talsano, con la tripletta di un super Giorgetti, che vola a quota sedici in classifica marcatori e inguaia la squadra allenata da mister Frascella. I tarantini conservano un poco rassicurante +3 sulla zona calda della classifica. Dove recupera posizioni il Lizzano. La formazione rossoblù torna al successo dopo quattro giornate (nelle quali era arrivato solo un punto) e abbandona l’ultima piazza, scavalcando il Tricase, e appaiando Carovigno e Salento Football. Due punti in otto partite sono il magro bottino degli uomini di Riccardo Cornacchia, che stanno attraversano una crisi, al momento, senza soluzione. Ottimo il punto conquistato in ottica salvezza dall’Ostuni con il Novoli. L’attacco meno prolifico è quello del Tricase, con diciannove centri all’attivo. La difesa più perforata è quella dello Scorrano, con quarantadue gol subiti.

Articoli Correlati