Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LEVERANO – Colapietro: “Qui un gruppo sano e positivo. Il mio trittico per la vittoria finale…”

Tra le sfide più equilibrate e combattute della prima giornata del campionato di Promozione, vi è stato, senza dubbio, il pari a reti bianche tra Leverano e Talsano (risultato, tra l’altro, ‘congelato’ dal Giudice sportivo dopo il preannuncio di reclamo da parte del Leverano). Una buona base di partenza per mister Renis, che dopo una stagione di grande sofferenza, può ora optare su una base societaria più solida e su un collettivo che potrà certamente fare un campionato diverso rispetto a quello passato, come spiega in esclusiva per i nostri microfoni l’estremo difensore bianconero Christian Colapietro.

BUONA PARTENZA“Diciamo che con il Veglie abbiamo ipotecato il passaggio del turno all’andata vincendo per 6-0, dando, nella gara di ritorno, spazio a diversi giovani del nostro settore giovanile, motivo di grande orgoglio per la nostra società. Tornando a domenica, secondo me abbiamo fatto la nostra partita, al netto delle pesanti assenze accumulate durante tutto l’arco della settimana; abbiamo avuto grandi  occasioni per fare gol, ma questa volta non è arrivato il guizzo giusto, anche per questione di centimetri. Tutto sommato portiamo a casa un buon punto, ora occorre nuovamente a lavorare forte in vista dei prossimi impegni”.

VERSO GINOSA“Le gare in questo campionato si preannunciano tutte molto difficili. Occorre mantenere altissima la concentrazione, senza mai mollare nemmeno di un centimetro. Andremo sicuramente a Ginosa per fare bene cercando di mettere in campo tutto ciò che il mister ci chiede, con la speranza che l’infermeria inizi un po’ a svuotarsi“.

FAVORITE – “Questo Leverano è veramente un bel mix di giovani e di senior. Abbiamo un gruppo veramente molto sano e positivo, con ogni componente che da il massimo ogni giorno d’allenamento. Noi grandi abbiamo il compito di trascinare i giovani  a fare sempre meglio e cercando di avere anche ambizione, perchè, di fatto, quello è un fattore che nel calcio aiuta a fare bene. Se devo guardare le avversarie dico che il Novoli secondo me è una buonissima squadra al pari di Locorotondo e FJ Gallipoli, e credo che da una di queste tre squadre possa uscire la vincitrice. Tornando a noi invece, dico che guardando partita dopo partita, potremmo divertirci, ovviamente senza porci limiti, ma ricordando sempre che il nostro obbiettivo è quello di confermare la categoria“.