PROMOZIONE – Giudice sportivo, batosta per l’Uggiano

Rigettato il reclamo contro l'omologazione del risultato di Atletico Racale-Uggiano (1-0). Multata la società di 500 euro, inibizione sino a fine aprile per il ds Merico. Squalificato anche mister Lima per un mese

giudice-sportivo

Il Giudice sportivo ha confermato il risultato ottenuto sul campo dall’Atletico Racale nella gara giocata il 7 ottobre scorso in casa contro l’Uggiano (1-0, Promozione girone B), respingendo il reclamo della società ospite. Questo quanto riportato dal Giudice sportivo nel comunicato odierno:

“L’Arbitro avrebbe prima convalidato tale gol e poi l’avrebbe annullato per le vivaci contestazioni dei tesserati dell’UGGIANO: tale errore avrebbe comunque condizionato l’esito della gara. Dal supplemento di rapporto arbitrale si evince di contro che l’Arbitro ha emesso un fischio per invitare tutti i tesserati a rischierarsi sul terreno di gioco, per poter, ad un suo successivo fischio, riprendere il gioco.

Alle sue spalle il portiere dell’ATLETICO RACALE ha erroneamente ripreso il gioco ed ha lanciato il pallone verso il suo attaccante che provvedeva a segnare la seconda rete per la squadra di casa. A questo punto seguiva una violenta reazione del portiere dell’A.S.D. UGGIANO CALCIO e l’Arbitro provvedeva dapprima ad espellere il medesimo e successivamente a spiegare ai due capitani che il gioco non era mai ripreso. Pertanto non convalidava la rete e faceva riprendere il gioco con un calcio di rinvio a favore dell’ATLETICO RACALE.
Pertanto

DELIBERA

1) di rigettare il reclamo proposto dall’A.S.D. UGGIANO CALCIO e, per l’effetto, di confermare il risultato conseguito sul campo di 1 – 0 in favore dell’ATLETICO RACALE;

2) di addebitare la tassa reclamo sul conto dell’A.S.D. UGGIANO CALCIO”.

Ma non finiscono qui le brutte notizie per l’Uggiano. La società è stata multata di 500 euro perchè “per tutta la durata del secondo tempo propri tifosi colpivano ripetutamente con sputi un assistente dell’arbitro. A fine gara soggetti non identificati colpivano ripetutamente per diversi minuti con calci e pugni la porta dello spogliatoio occupato dalla terna arbitrale”.

Pesante sanzione anche per il ds dell’Uggiano, Massimo Merico, inibito sino al 30 aprile 2019 con questa motivazione: “Dopo la segnatura di una rete da parte della squadra avversaria, proferiva frasi ingiuriose e minacciose all’indirizzo dei componenti la terna arbitrale. Veniva allontanato solo grazie all’intervento dei Carabinieri. A fine gara reiterava tale contegno unitamente al custode dell’impianto e colpiva con un violento calcio la porta dello spogliatoio occupato dalla terna arbitrale. Poi si avvicinava con fare minaccioso ai componenti della suddetta terna ma non riusciva a venire a contatto con i medesimi per il pronto intervento di un Carabiniere. Tuttavia strattonava con forza la divisa dell’assistente n. 2. Indi si poneva a pochi centimetri dal viso dell’Arbitro, rivolgendo insulti e minacce nei suoi confronti. Allorquando i componenti della terna uscivano dagli spogliatoi scortati dai Carabinieri, il MERICO continuava ad indirizzare minacce ed insulti verso i soggetti citati”.

Inibizione, inoltre, sino al 18 novembre 2018, per i dirigenti Stefano Ancora e Alberto Tornesello (Taurisano).

Squalificato Francosco Gouvinho Lima, allenatore dell’Uggiano, sino al 18 novembre prossimo.

Riguardo le gare di Coppa Italia Promozione, sono stati squalificati, per due giornate, Vito Genchi (Trulli e Grotte); per una giornata: Michele Pensa (Audace Barletta), Danilo Pendinelli e Pietro R. Gennari (Brilla Campi), Alberto Rotunno e Giulio Daleno (Nuova Spinazzola), Vincenzo Lofano (R. Rutiglianese), Mattia Portaluri e Gianluigi Trotta (A. Toma Maglie), Bubacarr Camara (Ginosa), Luigi Vergari (Lorenzo Mariano), Giordano Narracci e Gabriele Camisa (Ostuni), Aladji Cisse (Talsano), Michael Martina (Uggiano), Giuseppe Antonicelli (Lizzano), Andrea Cesareo (Sp. Apricena), Luigi Zilli (Taurisano), Pasquale Azzariti (Vigor Moles).

A carico di dirigenti, inibizione sino al 18 novembre prossimo per Michele Innocente e Riccardo Vinella (Brilla Campi).

Ammenda per l’Ostuni di 200 euro: “propri tifosi facevano esplodere un petardi sugli spalti senza conseguenze”.

Redazione SS
Nata nell'agosto 2010; vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone; eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento" organizzato dalla redazione della testata on-line giovanissimidelsalento.com; presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati