[ESCLUSIVA SS] GALLIPOLI – Nobile: “Vogliamo imporre a tutti il nostro gioco”

Per lui il gol è una ragione di vita, i tifosi del Gallo si augurano che possa continuare a dare molti dispiaceri agli estremi difensori avversari. La partenza è stata di quelle fulminee ma da giocatore navigato Cosimo Nobile sa bene che non è il caso di scomporsi o esaltarsi con troppa facilità. “Sono contentissimo per il risultato finale – esordisce il bomber giallorosso – per la prestazione della squadra e personale, con due assist e un gol. È stato senza dubbio gratificante esordire in questo modo davanti al nostro pubblico, ma dobbiamo continuare a migliorare perché ci sono le potenzialità per crescere ancora”.

Vista l’età media della rosa molto bassa e considerando la tua esperienza agonistica oltre che anagrafica ti senti in qualche modo il leader di questo gruppo?
“Quando il presidente mi ha chiamato proponendomi di fare da chioccia in questo progetto ho accettato subito con grande entusiasmo perché essere un trascinatore fa parte del mio carattere; poi lavorare con ragazzi che hanno talento e si impegnano sodo quotidianamente come fanno i nostri rende tutto ancora più stimolante”.

Un Gallipoli, Cosimo, che già dal precampionato, proseguendo poi nella prima gara ufficiale contro il Botrugno, ha mostrato una sua identità tattica ben definita e la voglia di avere sempre in mano il pallino del gioco.
“Il mister sin dai primi giorni di preparazione ci ha imposto questa mentalità e noi sul campo lo abbiamo dimostrato contro avversari di categoria superiore senza che si notasse la differenza tra noi e loro. La nostra intenzione è quella di essere sempre propositivi e padroni della manovra a prescindere da quale sia l’avversario che abbiamo davanti”.

Domenica per la prima di campionato trasferta abbastanza insidiosa a Carovigno, come ci arriva il Gallipoli?
“Carichissimo e super concentrato. Sappiamo che sarà una sfida delicata su un campo infuocato ma vogliamo e dobbiamo fare la partita e imporre il nostro gioco. Sono fondamentali poi per noi i tifosi, sia che si giochi a Carovigno o su qualsiasi altro campo; abbiamo bisogno, soprattutto questi ragazzi così giovani, di sentire l’apporto e il calore che soltanto loro sanno dare”.

Oggi seduta tattica di allenamento conclusa con una partitella in famiglia con due tempi della durata di 25 minuti ciascuno. Sicuri assenti per la gara di domenica saranno Passaseo squalificato e Spada alle prese con un problema di natura muscolare. In forte dubbio anche Renis che a causa di problemi familiari non ha lavorato per tutta la settimana insieme ai compagni e potrebbe essere arruolabile al massimo per un posto in panchina. Pochi dubbi dunque per mister Bray che sembra orientato a lanciare dal primo minuto Romano, classe ’93, nel ruolo di terzino sinistro con lo spostamento di Casalino a destra e l’avanzamento di Mele (’94) in mediana. Migali potrebbe affiancare Nobile in attacco. L’alternativa sarebbe quella di far esordire Vincenti (’94) come cursore basso mancino spostando Romano a centrocampo insieme a Legari e Pellegrino, con Castrignanò e De Razza in appoggio a Nobile passando al 4-3-2-1.

Luigi ALEMANNO
Giornalista pubblicista dal 2011, vicedirettore di SalentoSport.net. Responsabile della redazione sportiva di Teleonda dal 2009 al 2012, corrispondente per Piazzasalento dal Comune di Gallipoli dal 2012 al 2014, responsabile della comunicazione per la S.S.D. Gallipoli Football 1909 Srl dal 2012 al 2015.

Articoli Correlati