DILETTANTI – Pellegrino, dall’Ugento alla Promozione lombarda: “Vi spiego la mia scelta…”

Dopo due anni da trascinatore dell'Ugento, Francesco Pellegrino si trasferisce al Lissone, in Promozione lombarda: "Scelta dettata anche da esigenze familiari, a Ugento ricordi bellissimi"

pellegrino-francesco-ugento

Foto: F. Pellegrino

Due anni da assoluto protagonista, leader indiscusso dentro e fuori dal campo, autentico condottiero dell’Ugento vincitore del campionato di Promozione: tutto questo è stato Francesco Pellegrino, che in estate ha però interrotto il suo rapporto con la società giallorossa, portandosi però indietro un ricordo certamente positivo: “Quelle di Ugento sono state due stagioni certamente meravigliose – esordisce il difensore –, tra le più belle della mia carriera, concluse poi nel migliore dei modi. Di questi due anni porterò con me dei ricordi bellissimi, il calore di una città meravigliosa, ma soprattutto l’aver condiviso lo spogliatoio con dei ragazzi fantastici a cui auguro ogni bene per il prosieguo della carriera”.

Nella prossima stagione Pellegrino ha deciso di indossare la casacca del Lissone, squadra che milita nel campionato di Promozione lombarda, iniziando così una nuova esperienza dopo diverse annate giocate alle nostre latitudini: “Certamente quella che inizierò a breve sarà per me una nuova esperienza, dettata anche da alcune esigenze familiari – spiega l’ex capitano dell’Ugento – ringrazio vivamente la mia nuova società per avermi messo a disposizione tutto ciò di cui avevo bisogno per prendere questa scelta e affrontare questa nuova avventura, che rappresenterà certamente un motivo di crescita anche per me. Mi auguro di poter ripagare sul campo la fiducia datami, con la speranza che sia una stagione positiva, sotto tutti i punti di vista”.

In chiusura Pellegrino da navigato conoscitore dei campionati minori esprime un suo parere sui tornei di Eccellenza e Promozione, che a suo modo di vedere, si preannunciano molto insidiosi: “Chi conosce il campionato d’Eccellenza pugliese sa bene che si tratta di un campionato tosto e ricco d’insidie, anche se in questa stagione credo che ci sarà una divisione tra chi lotterà per vincere e chi invece per salvarsi, poiché alcune squadre hanno allestito organici importanti, mentre altre sono partite in ritardo, anche se restò convinto che le salentine faranno molto beneLa Promozione invece – prosegue l’ex Tricase –, sembrerebbe un campionato con una corsa a due tre squadre, ma chi conosce le società e le rose, sa bene che si tratterà di un campionato molto tosto e livellato verso l’alto, in cui – conclude – avrà la meglio chi sbaglierà di meno”.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati