PROMOZIONE – Come corrono Brindisi e Ostuni: campionato è cosa a due, anche i playoff a rischio

Le due battistrada viaggiano veloci e la regola dei 7 punti, a cinque giornate dal termine, non lascia spazio ad Errori. Tricase e Mesagne provano ad inserirsi

brindisi

Scarcella chiama, Gennari risponde. Sono loro che decidono i match di Brindisi e Ostuni e che tengono ancora vivo il testa a testa in vetta alla classifica. Dietro praticamente il vuoto. Anche perché il Tricase si fa bloccare in casa dall’Ugento e scivola a -7. Troppo ampio il divario, quando mancano cinque giornate e considerato il passo delle due battistrada. È una questione, ormai, a due il campionato. Contro i il Lizzano, il Brindisi torna al successo dopo due pareggi consecutivi e inanella il sedicesimo risultato utile consecutivo, confermandosi miglior difesa del torneo al pari del Mesagne, con diciannove reti al passivo.

E a proposito di Mesagne, i brindisini volano sulle ali dell’entusiasmo: il successo colto sul campo del Sava vale il decimo risultato positivo di fila e permette di agganciare il Tricase al terzo posto. Inoltre, giovedì prossimo, al “Fanuzzi” di Brindisi, la squadra di mister Marangio sarà impegnata nella finale di coppa Italia contro la Vigor Moles. Terza vittoria consecutiva per l’Ostuni, che espugna il “Basurto”, condannando, quasi sicuramente, il Racale, alla non disputa dei playoff, per la famosa regola dei sette punti. Destino che potrebbe toccare anche al Maglie, al momento con una partita in meno, perché quella di domenica scorsa, contro il Carovigno, è stata sospesa all’80’ per un tentativo d’invasione di campo da parte di alcuni tifosi, quando le squadre erano sul punteggio di 1-1. Fatto che non depone di certo a favore della società ospitante, in questo caso il Maglie. Attendiamo le risultanze del Giudice sportivo.

In coda, vince solo la Deghi, che si aggiudica lo scontro diretto di Copertino. In pratica una vittoria che vale doppio, ma che non le consente di uscire dalla zona calda, in cui resta, ancora, invischiato, il Talsano, che non riesce a sfruttare il fattore campo contro l’Uggiano. Finisce in parità, come nella migliore tradizione dei leccesi in questa stagione, visto che si  tratta del dodicesimo pareggio in campionato. Chi, invece, ha compiuto una risalita pazzesca è stato l’Ugento, capace di otto risultati utili di seguito. La formazione di mister Oliva resta uno degli attacchi più prolifici, anche se il primato spetta all’Ostuni, con quarantanove reti messe a segno. Il peggior attacco, manco a dirlo, è quello del Sava, solo tredici i gol realizzati. Con le quattro reti prese dalla Salento Football, il Massafra consolida il primo posto nella classifica delle difese più battute, con sessantadue centri al passivo.

Articoli Correlati

  • lima UGGIANO – Sorpresa in panchina: il nuovo allenatore è l’ex Lecce e Roma Lima

    Francisco Govinho Lima è il nuovo allenatore dell’Uggiano. L’ex centrocampista di Lecce, Roma e Bologna – che ha chiuso la carriera a 37 anni dopo le esperienze con Otranto e Aradeo (e quella precedente col Racale del 2009/10), è pronto ad una nuova sfida. La presentazione ufficiale domani sabato 23 giugno, alle ore 18, presso…

  • merito BRINDISI – Carbonella e Dionisio al lavoro: tra conferme e idee, i nomi del mercato biancazzurro

    Il Brindisi non è intenzionato a recitare un ruolo di comparsa nel prossimo torneo di Eccellenza e la nuova dirigenza, con Enzo Carbonella in qualità di direttore generale e Nicola Dionisio nelle vesti di direttore sportivo, sta iniziando a muovere i fili per allestire la squadra che Danilo Rufini guiderà al fischio d’apertura della stagione…

  • ugento-tifosi UGENTO – Futuro incerto, De Nuzzo: “Niente salti nel vuoto, la città ci supporti o…”

    Quale futuro per l’Ugento dopo la salvezza nel campionato di Promozione 2017/18? Se lo chiedono i tifosi giallorossi, specie dopo qualche campanello d’allarme che suona in dirigenza. “Inutile negare che siamo in alto mare – afferma a La Gazzetta del Mezzogiorno il presidente Massimo De Nuzzo – ma la volontà è quella di continuare nella nostra…

  • Pallone in rete DILETTANTI – Benemerenze, premiati il Lorenzo Mariano Scorrano e due dirigenti di Brindisi e Melissano

    Sono state rese note con il Comunicato ufficiale odierno del Comitato pugliese Lnd le Benemerenze per dirigenti federali, società e società sportive per l’anno in corso. Queste le nomine ratificate dal presidente Lnd Cosimo Sibilia su segnalazione effettuata dal Comitato regionale e dall’apposita Commissione nazionale: Dirigenti federali con oltre vent’anni di attività: Massimiliano Di Federico…

  • stadio-brindisi BRINDISI – Cambiamenti in società: ora c’è un azionista di maggioranza

    Il Brindisi comunica che, ieri 15 giugno presso lo studio del commercialista del dott. Giuseppe Quatela, si sono riuniti i soci. Francesco Bassi detentore del 35%, Antonio Giannelli detentore del 35%, Umberto Vangone amministratore unico della Società V&V S.r.l.s. e detentore del 25%, e Consiglia Lacorte in qualità di presidente dell’Associazione Perbrindisi detentrice del 5%. Nel corso della riunione si…