CASARANO – La modestia di De Razza: “Non so se merito tutto questo”. E su Longo e lo Scorrano…

de-razza-antonio-valentini

Foto: A. De Razza, foto d'archivio (©Valentini)

Antonio De Razza ha confermato tutto il suo valore con il gol allo scadere nella partita di San Cesario, attirando su di sé, ancora una volta, le positive attenzioni di tutta la piazza rossazzurra.

“Non so se merito tutto questo – ammette il centrocampista -, ma certamente il mio gol al 94′ ha dato quella sicurezza che stava latitando per via del forcing dell’avversario, che avrebbe anche potuto segnare. Con un pareggio la Virtus ci avrebbe raggiunti al primo posto”. Dopo una stagione da incorniciare, nelle ultime due gare Longo ha permesso al suo pupillo di rifiatare un po’, facendolo partire dalla panchina: “Conosco molto bene l’onestà del mister che fa le scelte a seconda del lavoro di un’intera settimana. Non è facile per lui prendere decisioni con tanti uomini bravi a disposizione. Poi ci sono i calciatori under: spesso siamo costretti a rimanere fuori per dare loro posto”.

Ora, però, massima concentrazione. Domenica con lo Scorrano una partita che vale una stagione: “Stiamo preparando la gara con una pignoleria unica. Il nostro tecnico non accetta mezze misure. Sappiamo benissimo che sino al 90′ dell’ultima gara non abbiamo conquistato nulla. Dovrà essere vittoria“.

Articoli Correlati