Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CAROVIGNO – Giglio e Denisi colpiscono il Laterza, meritato successo rossoblu

(di Davide LEONE) – Il Carovigno batte il Laterza per due a zero. Partenza lanciata dei padroni di casa che costringono gli ospiti a rimanere guardinghi nei propri sedici metri. Al decimo minuto il Carovigno è già in vantaggio con un prodezza balistica di Gigli che sorprende fuori dai pali l´esperto Loporchio. Sterile la reazione degli ospiti che accusano il colpo e stentano a riorganizzarsi. I locali cercano subito di mettere in ghiaccio l´incontro, ma la difesa ospite argina le folate offensive dei locali. Al minuto 18 Carovigno vicino al raddoppio con Denisi, nell´occasione è bravo Loporchio a sbarrare la strada al bravo attaccante di casa.

Locali assoluti padroni del campo che amministrano bene il gioco senza mai lasciare l´iniziativa agli ospiti, che vedono le rare sortite in avanti infrangersi sul muro difensivo eretto dal duo Valente-Caputo. Rossoblu vicini nuovamente al raddoppio con Cappellini che mette fuori di un niente. Al minuto 36 per la prima volta gli ospiti si fanno vivi dalle parti di Basile con un tiro su “calcio franco” di Martinucci, la palla però ben calciata si spegne a lato. La migliore occasione per gli ospiti capita nell´ultimo dei minuti di recupero concessi dal direttore di gara: su lancio millimetrico di Collusso perviene a centro area sui piedi di Cirrutola il cui tiro e deviato in angolo da un ottima diagonale di Valente. Su quest´azione terminano i primi 45 minuti, con la netta superiorità dei padroni di casa.

Nella ripresa ritornano in campo i medesimi 22, e il pallino del gioco rimane in mano ai locali che costringono gli ospiti alla difensiva nella propria metà campo. Mister Abbrescia tenta di cambiare il corso dell´incontro sostituendo l´attaccante esterno Paparella con Di Gioia, piu propenso al gioco aereo. Nemmeno il tempo per riassettare l´organico che gli ospiti rimangono in inferiorità numerica a causa di Collusso che ferma in maniera irregolare una ripartenza di Comes, per il direttore di gara il fallo è da sanzionare con il giallo e il bravo centrocampista ospite, in precedenza ammonito, finisce anzitempo sotto la doccia. L´inferiorità numerica spegne definitivamente gli ardori del Laterza.

Il Carovigno schiaccia ancor più gli ospiti nei 16 metri, grazie anche al neo entrato Diagnè che con la sua velocità crea scompiglio nella retroguardia granata. Al minuto 82 il raddoppio sembra cosa fatta, ma ancora una volta Loporchio si regge a ultimo baluardo mandando in angolo un tiro dal limite di Cappellini. Al tramonto della gara i locali meritatamente giungono al raddoppio con Denisi che di testa mette nel sette alla sinistra dell´estremo ospite. Dopo quattro minuti di recupero il direttore di gara decreta la fine delle ostilità e i locali vanno a raccogliere l´ovazione dei tifosi presenti in tribuna.