CAROVIGNO – I dirigenti rimasti tirano i remi in barca: “Troppi oneri, pochi aiuti”

Con una nota pubblicata sui propri canali social, la società brindisina comunica di cedere il titolo nelle mani del Sindaco per trovare nuove forze che possano permettere la prosecuzione dell'avventura nel mondo del calcio dilettantistico

carovigno-logo

Tira una brutta aria a Carovigno. La storica società brindisina potrebbe non iscriversi al prossimo campionato di Promozione pugliese. Sono abbastanza cupe, inoltre, le nubi che aleggiano sulle sue sorti

Con una nota apparsa ieri pomeriggio sul proprio canale social, la compagine brindisina fa il punto della situazione.

“Ormai le possibilità di continuare un’avventura sempre più gravosa e pregiudizievole non ha più convinto i pochi dirigenti rimasti alla guida dell’associazione sportiva calcistica della città della Nzegna. A conti fatti non vi sono le condizioni di continuare, sia perché ormai i costi per gestire l’intera organizzazione sono eccessivi, sia perché non ci sono aiuti economici né dalle istituzioni e neanche dall’imprenditoria locale. Poi vi è anche il problema dell’omologazione del Campo Comunale attualmente non è stato ancora omologato. L’ufficio addetto della FIGC pugliese ha inviato una lettera di sollecito al Comune di Carovigno pena la non iscrizione della squadra al prossimo campionato, la cui scadenza è prevista entro la fine di questo mese. Alcuni lavori sono stati compiuti, ma mancava ancora il completamento di alcune strutture di sicurezza che non sono state completate, nonostante i continui solleciti da parte dell’Associazione.

Resta l’amaro in bocca per tutti i sacrifici che i dirigenti attuali hanno fatto per mantenere la squadra nella categoria, dall’iscrizione della squadra al campionato già trascorso (Juniores compresa), alle spese di gestione, alle trasferte sempre più onerose, ai rimborsi spese ai calciatori che si sentono sempre più professionisti, e alle numerose multe ricevute che, grazie all’aiuto dei pochi sponsor e di alcuni tifosi, hanno contribuito a far sì che il Carovigno Calcio continuasse la sua avventura. I dirigenti rimasti all’attivo, Lanzilotti, Valente, Saponaro, Larucci e Barletta tirano i remi in barca e lasciano il titolo al Sindaco che dovrà cercare di trovare nuove forze se la storia del Carovigno Calcio dovrà continuare”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati