PROMOZIONE – Brindisi macchina da gol, Uggiano solido, Mesagne ispirato: l’analisi del girone B

La formazione di Rufini non sta tradendo le attese in questo avvio di stagione. Sono diverse però le compagini a tenere il passo dei biancazzurri per un torneo che promette, come sempre, di essere avvincente

brindisi

Foto: Il Brindisi in allenamento

Benvenuti a “Brindisilandia”: sette gol fatti e nessuno subito sono i numeri che contraddistinguono le prime due uscite in campionato del Brindisi. Il 2-0 di Copertino, in cui ancora una volta ci mette lo zampino Procida, secondo in classifica marcatori di Promozione, a quota tre, fa il paio con il 5-0 della prima giornata alla Salento Football. E domenica prossima dovrebbe essere un turno favorevole per la squadra di Danilo Rufini, impegnata, in casa, contro la neo promossa Sava. Che dopo l’exploit dell’esordio a Maglie, paga dazio alla maggior esperienza del Carovigno, che sbanca il terreno di gioco avversario di misura e fa due su due, proprio come il Brindisi e come Mesagne, Uggiano e Tricase.

A Mesagne è Mummolo-show: trascinati da una tripletta dell’attaccante di San Donaci, che gli vale il primo posto solitario della classifica marcatori, a quota quattro, i brindisini travolgono per quattro reti a una il Massafra, ancora fermo a zero punti e peggior difesa, insieme alla Salento Football, con sei reti al passivo. Zero gol fatti per la squadra di Angelo De Benedictis, che cade contro il Maglie e ultimo posto della classifica insieme a Massafra, Talsano, Copertino, Ugento e Deghi Lecce. E nel prossimo turno i giallorossi andranno a fare visita alla grande sorpresa di questo inizio, quel Tricase profondamente rinnovato e capace di vincere anche contro i fantasmi del suo recente passato. Sotto di due gol a Racale, per effetto della tripletta messa a segno dall’ex capitano Maurizio Ruberto, il giovane Tricase riesce alla fine nell’impresa di ribaltare il risultato.

Solidità difensiva e grande quadratura tattica e per l’Uggiano, che non fa sconti alla matricola Deghi. Gli uomini di mister Rollo sono chiamati al riscatto domenica prossima, quando affronteranno il Massafra. Scontro al vertice per l’Uggiano, che andrà a fare visita alla certezza Lizzano, che, contro il Talsano, bissa la vittoria nel derby dell’andata di coppa. Avvio amaro anche per i tarantini, che lasciano trasparire grosse pecche sul piano difensivo. E nel terzo turno trasferta insidiosa a Maglie. Quattro punti, come il Lizzano, per l’Ostuni, vittorioso, in rimonta, con l’Ugento e atteso dal derby con il Carovigno. Partita ad alto coefficiente di difficoltà per l’Ugento, che ospiterà il Mesagne. Chiude il quadro della terza giornata Atletico Racale-Copertino.

Articoli Correlati