Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

PROMOZIONE – Il Brindisi fa la voce grossa, l’Ostuni non molla. Mesagne convincente

Si chiedeva un segnale importante al Brindisi e il segnale è arrivato, perché i biancazzurri sono riusciti ad avere la meglio, nel match clou della quattordicesima giornata del campionato di Promozione, sul Tricase, probabilmente l’antagonista numero uno nella lotta al titolo. Per la squadra di mister Rufini si tratta del sesto risultato utile consecutivo, quarta vittoria nelle ultime sei giornate, chiaro indice di una ritrovata continuità. Testimoniata anche dalle sole due reti incassate in questo mini ciclo. E d’altra parte il Brindisi detiene la migliore difesa del campionato, con otto centri al passivo. La peggiore resta quella del Sava, trentacinque i gol subiti.

Una prova di forza quella contro il Tricase, targata Tedesco-Iaia, che consente ai brindisini di difendere il primo posto dagli attacchi di un Ostuni che continua a mantenere il passo. Con il successo sulla Deghi i gialloblù collezionano dieci punti nelle ultime quattro partite. Allunga a sette la striscia positiva il Mesagne, che liquida con un perentorio 3-1 la pratica Racale, nell’altro big match di giornata e mantiene inalterato il distacco di tre punti dalla vetta. Continua a perdere terreno il Racale, adesso sono otto le distanze di lunghezza dal Brindisi. E domenica prossima il gap potrebbe variare perché la formazione di mister Corallo affronterà, in casa, proprio la capolista.

Conferma la vocazione alla ‘X‘ l’Uggiano: sul campo del fanalino di coda Massafra, a cui il cambio in panchina sembra aver portato fortuna, arriva l’ottavo pareggio, record del girone. E nel prossimo turno trasferta di fuoco per i tarantini: a confronto il secondo miglior attacco, quello dell’Ostuni, contro la seconda peggior difesa. Per l’Uggiano, invece, impegno casalingo con il Mesagne, in un confronto tra due delle difese più solide del torneo. Il Massafra resta l’unica a non aver mai vinto. L’attacco meno prolifico, con otto centri all’attivo, appartiene al Sava, uscito sconfitto dal derby col Lizzano, che riprende a respirare.

La vittoria in casa Maglie manca da tre giornate, con il Copertino si tratta del secondo 1-1 consecutivo, ma la zona play off continua a rimanere nel mirino. Intanto, domenica prossima, impegno ad alto coefficiente di difficoltà in casa del Tricase. Frena la Salento Football, bloccata sullo 0-0 dal Carovigno, che non riesce a vincere da tre turni. Finisce in parità anche lo scontro diretto, in chiave salvezza, tra Ugento e Talsano.