PRIMA CATEGORIA – Giudice sportivo della 31ª giornata gironi B e C: maxi squalifica per un ugentino

arbitro cartellino rosso

Giudice sportivo di Prima Categoria, gare della 31a giornata nei girone B e C.

GIRONE B

Partita PolimniaLatias: decretato il 3-0 a tavolino per la mancata presentazione in campo del Latias, a cui vanno anche un punto di penalizzazione e 400 euro di multa.

CALCIATORIUna giornata: Cavallo, Mazzoni, Gianniello, Lo Re (Azzurri S. Rita), Capriati (Carbonara), Brunone (Ginosa), Casula e Taglio (Leporano), Carbonara (Norba Conversano), Carbone (Palagiano), Gloria (Real Paradiso BR), D’Arcangelo (RS Crispiano), Teodoro (San Marzano), Fai e Stefanelli (Tuturano)

DIRIGENTI – Inibiti Schena (Pezze) sino al 30 settembre 2016 e Roselli (Real Paradiso BR) sino al 30 giugno 2016. Questa la motivazione: “Il Giudice Sportivo; esaminati gli atti ufficiali, rilevato
che a fine gara l’Arbitro, mentre accedeva nel proprio spogliatoio, veniva raggiunto dal sig. ROSELLI ANDREA (F.P.S. ASD REAL PARADISO BRINDISI) unitamente a persona estranea, poiché non in distinta, ma che il Direttore di gara riconosceva chiaramente nel sig. SCHIENA GIUSEPPE (DIRIGENTE USD PEZZE), il quale non poteva presenziare tra i dirigenti della soc. USD PEZZE, poiché in costanza di inibizione (30/09/2015);
che il sig. ROSELLI ANDREA (REAL PARADISO), introdottosi unitamente al sig. SCHIENA GIUSEPPE (PEZZE) nello spogliatoio dell’Arbitro, invitava quest’ultimo a sostituire il nominativo del calciatore ammonito in costanza di diffida (numero 9 GLORIA GIOVANNI del REAL PARADISO) con il numero 11 DEL MONTE ANTONIO;
che, a seguito del pronto diniego opposto dal Direttore di gara, il sig. SCHIENA GIUSEPPE (PEZZE), con fare rassicurante, invitava l’Arbitro ad effettuare tale modifica, sottolineando la comune amicizia tra le due società;
che il Direttore di gara accompagnava alla porta entrambi i dirigenti,i quali si allontanavano prontamente”.

AMMENDE – 700 euro al Real Paradiso BR; 500 euro al Pezze; 400 euro al Latias

GIRONE C

CALCIATORI – Squalifica sino al 14 maggio 2016 per De Mitri G. (Ugento): “Al termine della gara, rientrando negli spogliatoi, precedentemente espulso, si avvicinava al Direttore di gara e lo colpiva con uno schiaffo al volto procurandogli lieve rossore per qualche minuto. Il calciatore veniva allontanato dai Carabinieri presenti”; tre giornate: Stefanelli M. (Matino); due giornate: Cottini (Copertino) e Luperto (DB Corigliano); una giornata: Ciardo e Vergari (Capo di Leuca), Maci (Campi), Tondo (Guagnano), Rausa (LM Scorrano), Bellante e Zacheo (Minervino), Schirinzi (Porto Cesareo), Paladini e Castelluzzo (Pro Patria), De Pietro (Racale/Alliste), Masciullo (Sogliano), De Lorenzis e De Santis (Trepuzzi), Barbetta, Galante e Macagnino (Ugento), Stifani (Uggiano), Sponziello e Pendinelli (Veglie)

DIRIGENTI – Inibiti Rango (Trepuzzi) sino al 30 settembre; Merico (Minervino) sino al 21 maggio

ALLENATORI – Squalificato Sanseverino (Pro Patria) sino al 28 maggio

AMMENDE – 300 euro all’Ugento

Marco MONTAGNA
Giornalista pubblicista dal 2012, fondatore e direttore responsabile di SalentoSport, collaboratore di Tuttomercatoweb dal 2009, corrispondente per Piazzasalento dai Comuni di Melissano, Racale e Alliste dal 2011 al 2017, collaboratore per la redazione sportiva del Nuovo Quotidiano di Puglia dal 2015.

Articoli Correlati

Lascia un commento