MINERVINO-POGGIARDO – Pisanò-gol nei quarti di Coppa. Il primo round è biancazzurro

Il match d'andata dei quarti di finale sorride all'undici di Corvaglia, vittorioso tra le mura amiche grazie a un colpo di testa della sua punta

minervino

Foto: L'Asd Minervino

Tra i match più attesi dei quarti di finale di Coppa Puglia perché, oltre all’importanza dell’eliminazione diretta, si trattava anche di un derby, Minervino-Poggiardo non ha deluso le aspettative in quanto ad emozioni. Ad avere la meglio sono stati i padroni di casa, vittoriosi per 1-0 al termine di un incontro che sarebbe potuto finire con un numero ben più alto di gol a referto e con qualsiasi risultato, visto che sia Daniele Corvaglia sia Alvaro Petrachi hanno optato per giocare a viso aperto. Alla fine dei conti, in ogni caso, il numero di occasioni create sorride ai biancazzurri, che hanno dunque meritato di far proprio il primo round della doppia sfida.

Dopo un buon inizio di gara da parte dei biancorossi, vicini al gol dopo pochi minuti di gioco con Cozza, il Minervino ha infatti presto preso in mano le redini del gioco, mettendo sotto continua pressione gli avversari e mancando solo di precisione negli ultimi venti metri. Un colpo di testa alto di Carecci e una punizione sul fondo di capitan Cotardo sono stati il preludio al gol decisivo, arrivato alla mezz’ora del primo tempo con Pisanò (che ha poi sfiorato il raddoppio da calcio piazzato pochi minuti dopo), il quale ha insaccato con un perfetto colpo di testa il cross su punizione calibrato da Cotardo. Il copione è cambiato poi nella ripresa, dove il Poggiardo è sceso in campo con un piglio ben più arrembante ed aggressivo, mettendo in difficoltà i locali. In particolare sono state le scorribande di Schiraldi a far tremare la porta difesa da Di Giacomo, salvato dal palo al settimo minuto in seguito alla conclusione del 9 biancorosso. Dopo lo scampato pericolo i biancazzurri si sono ricompattati e hanno cercato di colpire negli ampi spazi lasciati dagli ospiti, logicamente in avanti alla ricerca del pari. Sono state ben cinque le nitide palle gol fallite da Cotardo e compagni, tutte con la palla a sibilare pochi centimetri alla sinistra della porta difesa da Minnella. Alla fine, dopo le tante occasioni di raddoppio sciupate, il Minervino ha addirittura rischiato di essere beffato dal sempre generoso e volenteroso Poggiardo: nel secondo dei tre minuti di recupero concessi dall’arbitro, Piano ha raccolto la respinte della barriera avversaria sulla punizione da lui stesso calciata, facendo partire un potente tiro dal limite che si è stampato sulla traversa per la gioia dei tifosi locali e la disperazione dei tanti ospiti accorsi presso l’impianto minervinese.

Il risultato è rimasto così fermo sull’1-0 finale, che pone i biancazzurri in una situazione di vantaggio in vista del match di ritorno, in programma il 30 marzo, che già promette equilibrio e spettacolo.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati