Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

MANDURIA – Illeciti 2015/16, pericolo retrocessione scampato: la soddisfazione dell’avvocato Destratis

Pericolo scampato per l’UG Manduria Sport. La Corte d’Appello Federale ha accolto le tesi esposte dall’avvocato Giulio Destratis, che ha seguito la pratica per il club biancoverde, condannato, dopo la sentenza del Tribunale federale territoriale di Bari, alla retrocessione in Seconda Categoria per illecito sportivo.

Grande la soddisfazione per Destratis: “La pronuncia della Corte Federale Figc – spiega il legale originario di Maruggio, ma manduriano d’adozione – ha letteralmente abbattuto tutto il procedimento di primo grado svoltosi a Bari che aveva condannato addirittura alla retrocessione il club messapico. Le motivazioni contenute nel ricorso hanno trovato pieno accoglimento nella sede di Roma dove si è svolta l’udienza dibattimentale di secondo grado. Il Codice prevede dei termini entro cui occorre necessariamente giungere ad una decisione e questi termini non sono stati rispettati dal Tribunale Federale Territoriale. Di questo ero convinto e la Corte Federale lo ha accertato. Il principio della celerità nello svolgimento dei processi è sacrosanto ed inviolabile altrimenti si finisce per restare troppo tempo con il timore di essere coinvolti ingiustamente in situazioni gravissime, come accaduto al Manduria a cui era contestato l’illecito sportivo. La società biancoverde, con questa pronuncia, esce totalmente indenne da tale vicenda”.

La chiosa di Destratis: “Sono pienamente soddisfatto per il massimo risultato ottenuto che è il giusto premio per la tenacia e l’attenzione con cui si è inteso affrontare la spinosa e delicata questione. Sono felicissimo per il Presidente Elio Palmisano che in questi giorni di trepidante attesa ha mostrato una passione per il calcio biancoverde davvero encomiabile e per la tifoseria del Manduria che segue la squadra di calcio con immenso entusiasmo“.