CAPO DI LEUCA – Marco Carrozzo è il nuovo allenatore

Il presidente Mario Caputo: "Settore giovanile, entusiasmo e determinazione sono le parole d'ordine della filosofia di calcio del Capo di Leuca, pienamente in linea con la scelta del nuovo allenatore"

capo di leuca logo

Marco Carrozzo è il nuovo allenatore dell’Asd Capo di Leuca. L’ex tecnico delle giovanili del Casarano andrà a sostituire Loris Zappatore sulla panchina del sodalizio presieduto da Mario Caputo, dopo la separazione consensuale ufficializzata poche ore fa.

“La società – si legge nel comunicato del Capo di Leuca – augura un grande in bocca al lupo al nuovo mister per le sue doti umane e professionali, auspicando un futuro pieno di successi e con i giovani sempre al centro del progetto sportivo Capo di Leuca”.

Questo il benvenuto a Carrozzo da parte del presidente Caputo: “Settore giovanile, entusiasmo e determinazione sono le parole d’ordine della filosofia di calcio del Capo di Leuca, pienamente in linea con la scelta del nuovo allenatore: benvenuto nella famiglia del Capo di Leuca, mister Carrozzo!”.

Il ds Giovanni Caputo e il dt Antonio Vergari sono al lavoro insieme a mister Carrozzo per programmare la prossima stagione sportiva del Capo di Leuca, che ha presentato domanda di Promozione.

Carrozzo, tavianese, terzino sinistro, passa nel Casarano Calcio del cavalier Antonio Filograna a 14 anni disputando il campionato degli Allievi Provinciali, il campionato Nazionale Berretti e il campionato Primavera, dal 1978 al 1981. Mister Carrano, allenatore dell’epoca di quel Casarano, lo selezionò per la prima squadra facendolo esordire nel campionato di Serie C1 contro il Pescara, a 17 anni, per poi utilizzarlo anche contro Casertana, Acireale, Giarre e così via. La Sampdoria gli mette gli occhi addosso e lo invita a partecipare al Torneo di Viareggio, cosa che non avvenne per via del mancato permesso della società rossazzurra.

Nel 1982, il Casarano lo cedette in prestito al Giulianova, in C2, poi vestì la maglia della Toma Maglie in Serie D con mister Delli Santi. Questo fu l’anno della consacrazione di Carrozzo: giocò l’intera stagione da titolare formando un trio memorabile insieme a Toma e Fiorentino. Nel 1985 è ancora titolare col Casarano. Nel 1986 il Casarano viene promosso in C1 e Carrozzo è uno dei protagonisti. Memorabile l’ultima partita di campionato contro il Perugia di Gaucci, in cui militavano Pazzagli, Di Livio, Ravanelli, Rambaudi, Allegri, Beghetto, Benedetti e Pagano. In quell’occasione segnò il gol dell’1-1 in mezza rovesciata, annullando la rete del vantaggio dei grifoni firmata da Ravanelli.

Dopo una vita al Casarano, fatta di otto anni di bellissime esperienze, Carrozzo finisce al Taranto e vince il campionato di Serie D. Poi gioca l’Interregionale col Nardò dove vince i playoff a 32 anni compiuti. Quindi passa al Maglie, al Gallipoli, per finire al San Cassiano con Toma allenatore.

Diventa allenatore e si scopre bravissimo a lavorare coi giovani. Prima i settori giovanili di Alliste e Casarano, poi la prima squadra del Taviano, il Racale/Alliste in Seconda, sino al suo capolavoro, il titolo nazionale con la Juniores del Casarano nel 2009 prima di chiudere con Ugento, Gallipoli e Tricase nella scorsa annata.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati