ATLETICO RACALE-UGENTO – D’Amore decide il big-match per la Cerbino band, tre punti d’oro in chiave playoff

Il numero nove dell'Atletico Racale regala tre punti fondamentali all'Atletico Racale. Ugento battuto ma al "Basurto" è stata partita vera e sentita tra le due squadre più forti del campionato

esultanza-atletico-racale (partita vs ugento 260317)

Foto: l'esultanza dell'Atletico Racale

Con una rete di Simone D’Amore l’Atletico Racale si aggiudica il big-match della ventiquattresima giornata del girone D di Prima Categoria che vedeva opposte le prime due della classifica, seppur con motivazioni ben differenti. La squadra di casa era alla ricerca di punti per consolidare il suo secondo posto in classifica, difendendolo da La Torre, e per aumentare il distacco dalla quinta in classifica, attualmente i “cugini” della Città di Racale, portandolo ad almeno sette punti, quota che permetterebbe alla Cerbino Band di saltare il primo turno dei playoff e di disputare direttamente la finale. Per l’Atletico anche due assenze pesantissime, per squalifica, come quelle di Tartaglione e di Pedone. L’Ugento, dal canto suo, veniva da una settimana caratterizzata dai festeggiamenti per la matematica vittoria del campionato, con il conseguente accesso diretto in Promozione.

Al “Luigi Basurto” è stata gara vera e combattuta tra le due squadre, numeri alla mano, più forti del campionato. La prima frazione è stata bloccata, con le due squadre accorte a non scoprirsi e pronte a pungere le rispettive difese, senza, però, troppo successo. Nella ripresa, il match si trasforma. E l’Atletico Racale mette il muso avanti al 10′: con quattro passaggi la squadra di casa costruisce una perfetta azione offensiva. Aloisi, dal fondo, centra un cross preciso per lo stacco imperioso del bomber D’Amore che non lascia scampo a Biasco. La formazione di Oliva non ci sta e costruisce un paio di palle gol, prima con Ponzo, poi con Mazzeo, ma l’Atletico è più determinato e voglioso di portare a casa il bottino pieno, continuando ad attaccare per tutta la restante parte di gara. E, alla fine, le maggiori motivazioni di D’Amore e compagni hanno avuto la meglio. Da segnalare, sull’ultimo corner, che il portiere ospite Biasco è andato in area avversaria cercando, disperatamente, il pari in extremis. Ma non è stato così.

L’Ugento rimane fermo a quota 55, ma per la formazione del presidente Massimo De Nuzzo poco male. Nel prossimo turno la sua squadra osserverà il turno di riposo, per poi chiudere la regular season (e il suo campionato) sul campo del Minervino all’ultima giornata. L’Atletico, invece, aggiunge alla sua classifica tre punti fondamentali per il suo cammino playoff. La vice capolista sale, adesso, a quota 46 punti, a +1 da La Torre, +5 dal Capo di Leuca e +8 dalla Città di Racale. La corsa della Cerbino Band, adesso, è orientata su due fronti: difendere il secondo posto dalla compagine di Castrignano dei Greci (che domenica prossima ospiterà proprio il Capo di Leuca ma all’ultima giornata riposerà) e mettere, tra sè e la quinta in classifica, almeno sette punti per acquisire il diritto a saltare la semifinale playoff e, di conseguenza, attendere la vincente dell’altra per poi ospitarla al “Basurto”. Il calendario, per gli ultimi due turni di campionato, prevede per l’Atletico Racale la trasferta sul campo dell’ormai retrocessa Pro Patria e la gara interna contro la Gioventù Parabita, ormai salva e senza grossi stimoli di classifica.


IL TABELLINO DI ATLETICO RACALE-UGENTO

ATLETICO RACALE-UGENTO 1-0
RETI: 55′ D’Amore

ATLETICO RACALE: Negro, Gravante, Mascello (73′ Costantini), De Icco, Verardo, Manco, De Florio, Riccardo, D’Amore (81′ Garofalo), Rizzello (60′ Carrozza), Aloisi. In panchina: Gentile, Malandugno, Manni, Siciliano. All. Cerbino.

UGENTO: Biasco, Mele, Montinaro, Colella, Palese, Scupola (65′ Macagnino), Cino (55′ Bellante), De Mitri, Ponzo, Mazzeo (85′ Congedi), Cortese. In panchina: De Gaetani, Tamborrino, Ponzetta, Fiore. All. Oliva.

ARBITRO: Capotorto di Taranto.

Marco MONTAGNA
Giornalista pubblicista dal 2012, fondatore e direttore responsabile di SalentoSport, collaboratore di Tuttomercatoweb dal 2009, corrispondente per Piazzasalento dai Comuni di Melissano, Racale e Alliste dal 2011 al 2017, collaboratore per la redazione sportiva del Nuovo Quotidiano di Puglia dal 2015.

Articoli Correlati