TARANTO – La Vibonese stacca la spina ai rossoblù. La retrocessione è matematica

I gol di Sowe e Bubas mandano il Taranto nell'inferno della Serie D. A nulla serve il gol della bandiera di Viola

Viola - Taranto - Lega Pro (capriglione)

Foto: A. Viola (@F. Capriglione)

Perde ancora una volta il Taranto, e sono sei consecutive, e dice definitivamente addio al la Lega Pro. La Vibonese non ha demeritato andando sul doppio vantaggio già nel primo tempo. La ripresa è stata giocata a ritmi blandi con il Taranto che ha trovato il gol della bandiera nel minuto di recupero.

PRIMO TEMPO – L’inizio di gara del Taranto sembra confortante ma il rasoterra di Magnaghi che si spegne sul fondo, al 3′, fa tornare i pochissimi presenti con i piedi per terra. La risposta della Vibonese non si lascia attendere a, un minuto dopo, De Toni deve intervenire sulla debole conclusione ravvicinata di Luigi Viola. I calabresi sono più manovrieri e meglio messi in campo e all’8′ vanno vicini al gol: Legras semina il panico sulla destra e mette sul palo opposto dove c’è Sowe, il quale viene anticipato da Benedetti che colpisce un palo clamoroso, sfiorando l’autorete. All’11 arriva il gol del vantaggio ospite. La difesa di casa interviene prima su Sowe e poi su Yabre. L’arbitro, a due passi, punisce l’intervento di Magri assegnando il penalty che Sowe realizza, spiazzando il portiere. La partita si appiattisce con il Taranto che appare rassegnato. Al 22′ i rossoblù cercano di dare una scossa alla partita con un’azione insistita sulla destra che porta Paolucci alla conlcusione acrobatica: la palla però esce sul fondo, oltre la traversa. Mister Campilongo deve rinunciare a Yabre per infortunio e manda in campo Torelli che si presenta con una conlcusione dal limite, su assist di Sowe: il pallone finisce sul fondo, senza che De Toni debba intervenire. Il gol del raddoppio arriva al 39′. La difesa di casa valuta male una situazione di fuorigioco lasciando campo libero a Bubas che controlla, dribbla De Toni e deposita in fondo al sacco. Prima dell’intervallo, il Taranto prova a rientrare in partita con Emmausso che, dal limite dell’area, si prepara alla conlcusione e tira indirizzando all’incrocio, sfiorandolo di un niente.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa i ritmi si abbassano notevolmente, con nessuna occasione degna di nota da segnalare. Al 52′ i calabresi hanno la possibilità di portarsi sul ìlo 0-3 con Sowe che riceve palla al limite, controlla, si gira e tira non con molta forza ma costringe De Toni alla deviazione in angolo. Poi più nulla. Da annotare i cambi di Ciullo che decide di puntare su Sampietro, Viola e Lo Sicco rispettivamente per Benedetti, Potenza e Paolucci. La Vibonese amministra senza particoari pericoli e Campilongo ne approfitta per far riposare Bubas e Luigi Viola per Saraniti e Favasuli. Nel minuto di recupero, Alessio Viola sigla il gol della bandiera capitalizzando al meglio il cross di Emmausso.

Finisce tra la contestazione dei pochi intimi dello ‘Iacovone‘ che invitano i giocatori a lasciare la città. Un campionato è stato buttato al vento da parte dei rossoblù, con una salvezza ampiamente alla portata ma poi sacrificata per motivi da analizzare nel dettaglio, a bocce ferme. Domenica si scriverà l’ultimo capitolo di un brutto libro calcistico, in quel di Castellammare di Stabia.

CLICCA QUI PER IL TABELLINO

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • rizzo-coribello LECCE – Rizzo sul Catania: “Una squadra arrabbiata con Lodi a dettare i tempi”. Pacilli e Marino ok

    “Lavorare reduci da una vittoria aiuta sempre. Ripartiamo dalla prestazione offerta con il Trapani, di carattere, attenzione e determinazione”. Così Robertino Rizzo alla vigilia di Catania-Lecce, in programmi domani sera, in terra siciliana, con calcio di inizio fissato alle ore 20.30. “Questa mattina abbiamo svolto la rifinitura in Calabria – ha aggiunto – Pacilli e Marino…

  • magri-di-campi VIRTUS FRANCAVILLA – Magrì: “Polverone politico sulla questione stadio. Ora religioso silenzio”

    Il presidente onorario della Virtus Francavilla, Antonio Magrì, ha posto chiarezza col seguente comunicato sulla questione legata al “Giovanni Paolo II”. “Ancora una volta – si legge nella nota diffusa dal club biancazzurro – apprendo con stupore che una mia dichiarazione sulla questione stadio ha dato vita ad un polverone politico con diverse prese di…

  • bleve caputo LECCE – Doppio movimento di portieri: Bleve parte, blindato Chironi

    Movimento di portieri in casa Lecce. La società ha appena ufficializzato l’allungamento del contratto con Gianmarco Chironi, estendendolo sino al 30 giugno del 2020. Contestualmente i giallorossi hanno ceduto, a titolo temporaneo e con diritto d’opzione, il diritto alle prestazioni sportive di Marco Bleve alla Ternana Calcio. Per Bleve si tratta, quindi, di approcciarsi al…

  • Comunicato ufficiale Taranto TARANTO – Ufficio stampa e segreteria si rifanno il look

    Il Taranto prosegue l’opera di allestimento del nuovo organigramma societario, che si colora di rosa. A pochi giorni dalla presentazione ufficiale del tecnico e del direttore sportivo, la società presieduta da Elisabetta Zelatore annuncia gli arrivi di Ninni Cannella, in qualità di addetto stampa e della signora Mariagrazia Sigrisi, a capo della segreteria. A fargli…

  • caturano-salvatore-lecce-leccesetteIT LECCE – Meluso blinda Caturano: “Lo vogliono? Costa almeno due milioni”. Agostinone saluta

    Ancor prima dell’inizio del campionato, il Lecce è costretto a difendersi da un attacco avversario. Non parliamo di sfide sul campo bensì dietro la scrivania, poiché il neo retrocesso Pisa si è lanciato a capofitto alla ricerca di un attaccante il cui profilo risponde al nome di Salvatore Caturano. Il tecnico dei toscani Carmine Gautieri ha…