TARANTO – Lo Sicco: “Giocheremo a viso aperto”. Dellisanti: “Foggia favorito ma…”

lo sicco fabrizio taranto

Foto: F. Lo Sicco, Taranto

Si avvicina il derby dello ‘Zaccheria‘ tra Foggia e Taranto. I satanelli viaggiano a punteggio pieno, con cinque vittorie in cinque partite; i cugini ionici sono in sesta posizione in campionato con otto punti raccolti in cinque gare. Gli obiettivi delle due società sono opposti: il Foggia di Giovanni Stroppa è una delle candidate alla salto diretto in Serie B. Per il Taranto allenato da Aldo Papagni, invece, l’imperativo è salvarsi.

Il derby si giocherà a porte chiuse e, come ammette il centrocampista rossoblù Fabrizio Lo Sicco, è un peccato perchè certe partite hanno bisogno del grande pubblico per completarsi: “Domenica giocare a Foggia a porte chiuse non sarà un vantaggio per noi” – commenta –; sarebbe stato bello scendere in campo davanti a quindicimila tifosi perché ci avrebbe caricato ulteriormente“.

Il pronostico della partita è favorevole al Foggia che disponde di un organico superiore ma Lo Sicco indica la strada da seguire se si vuole fare bene: “Loro sono una grande corazzata, ma andremo a giocarcela a viso aperto. Sarà fondamentale soffocare e limitare le loro giocate; facendo questo avremo possibilità di ottenere un buon risultato“. Il calendario, dopo Foggia, propone altre due classiche sfide del Taranto che prima riceverà il Catania e dopo andrà a far visita al Catanzaro: “Non me la sento di fare dei pronostici ma spero solo che faremo quanti più punti possibili, a partire da Foggia. Siamo tutti calciatori che hanno voglia di rilanciarsi e dimostrare il proprio valore. Durante le partite abbiamo la capacità di non mollare mai e di sudare sempre la maglia. Abbiamo anche dei limiti ma stiamo crescendo e” – conclude Lo Sicco “sono convinto che ci toglieremo delle soddisfazioni“.

La pensa allo stesso modo anche Franco Dellisanti, direttore dell’area tecnica del Taranto, che ai taccuini di Blunote.it riconosce l’elevato coefficiente di difficoltà della partita di Foggia: “E’ una delle squadre più attrezzate del girone, costruita per un obiettivo ben diverso dal nostro. Una squadra forte per qualità dei giocatori e per organizzazione di gioco, grazie ad un impianto base messo su due anni fa. Non serve farsi intimorire dalle cifre: noi possiamo fare risultato se giochiamo come sappiamo“. Lo ‘Zaccheria‘ sarà deserto e Dellisanti ha buoni motivi per essere scontento: “Giocare a porte chiuse non è positivo neanche per le squadre ospiti. Il calcio ha bisogno della sua cornice. E poi è ancghe una questione economica: perdiamo una fetta di incasso anche noi. Stadio da Serie A? Anche il nostro stadio ha una tifoseria da Serie A, contro il Matera c’erano diecimila persone, poche altre squadre vantano tanto pubblico. Se il Foggia è il Foggia, noi siamo il Taranto!

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • rizzo-coribello LECCE – Rizzo sul Catania: “Una squadra arrabbiata con Lodi a dettare i tempi”. Pacilli e Marino ok

    “Lavorare reduci da una vittoria aiuta sempre. Ripartiamo dalla prestazione offerta con il Trapani, di carattere, attenzione e determinazione”. Così Robertino Rizzo alla vigilia di Catania-Lecce, in programmi domani sera, in terra siciliana, con calcio di inizio fissato alle ore 20.30. “Questa mattina abbiamo svolto la rifinitura in Calabria – ha aggiunto – Pacilli e Marino…

  • magri-di-campi VIRTUS FRANCAVILLA – Magrì: “Polverone politico sulla questione stadio. Ora religioso silenzio”

    Il presidente onorario della Virtus Francavilla, Antonio Magrì, ha posto chiarezza col seguente comunicato sulla questione legata al “Giovanni Paolo II”. “Ancora una volta – si legge nella nota diffusa dal club biancazzurro – apprendo con stupore che una mia dichiarazione sulla questione stadio ha dato vita ad un polverone politico con diverse prese di…

  • bleve caputo LECCE – Doppio movimento di portieri: Bleve parte, blindato Chironi

    Movimento di portieri in casa Lecce. La società ha appena ufficializzato l’allungamento del contratto con Gianmarco Chironi, estendendolo sino al 30 giugno del 2020. Contestualmente i giallorossi hanno ceduto, a titolo temporaneo e con diritto d’opzione, il diritto alle prestazioni sportive di Marco Bleve alla Ternana Calcio. Per Bleve si tratta, quindi, di approcciarsi al…

  • Comunicato ufficiale Taranto TARANTO – Ufficio stampa e segreteria si rifanno il look

    Il Taranto prosegue l’opera di allestimento del nuovo organigramma societario, che si colora di rosa. A pochi giorni dalla presentazione ufficiale del tecnico e del direttore sportivo, la società presieduta da Elisabetta Zelatore annuncia gli arrivi di Ninni Cannella, in qualità di addetto stampa e della signora Mariagrazia Sigrisi, a capo della segreteria. A fargli…

  • caturano-salvatore-lecce-leccesetteIT LECCE – Meluso blinda Caturano: “Lo vogliono? Costa almeno due milioni”. Agostinone saluta

    Ancor prima dell’inizio del campionato, il Lecce è costretto a difendersi da un attacco avversario. Non parliamo di sfide sul campo bensì dietro la scrivania, poiché il neo retrocesso Pisa si è lanciato a capofitto alla ricerca di un attaccante il cui profilo risponde al nome di Salvatore Caturano. Il tecnico dei toscani Carmine Gautieri ha…