TARANTO – Un, due, tre, Cosenza. Si chiude male l’anno rossoblù

Decisiva l'espulsione del capitano rossoblù che provoca il rigore e lascia i compagni in dieci. Il futuro è di Boccadamo

pambianchi lega pro taranto-virtus francavilla 2-3 ss capriglione

Foto: Pambianchi, altro errore decisivo (@F. Capriglione)

Il Taranto chiude male l’anno solare perdendo nettamente contro il Cosenza per 3-0. Partita incanalata sui binari della sconfitta già dopo mezz’ora del primo tempo: un rigore di Statella, con annessa espulsione di Pambianchi, e un gol di Gambino segnano il destino dei rossoblù che si arrendono definitivamente al gol del neo-entrato Baclet. Formazione da inventare per Pantaleo De Gennaro che lancia Bollino, De Salve e Russo dal primo minuto.

PRIMO TEMPO – Il Cosenza occupa bene il terreno lasciando poco spazio al Taranto che ricambia, chiudendo bene gli spazi. Il fattaccio accade al 19′ quando un serie di batti e ribatti in area viene ‘risolta’ dal tocco volontario con le mani di Pambianchi, che evita il gol del vantaggio calabrese. Rosso diretto e rigore trasformato da Statella che raggiunge le nove marcature nella classifica cannonieri. Gara in salita per i rossoblù che, all’emergenza infortuni, devono aggiungere l’inferiorità numerica per oltre un’ora di gioco. Proteste tarantine pochi minuti dopo per un tocco dubbio in area calabrese sul tiro di Bollino: bene ha fatto l’arbitro a non concedere il penalty. Il Cosenza diventa padrone del campo mentre la panchina rossoblù decide di non apportare modifiche tattiche per affrontare l’emergenza. De Angelis è costretto a rinunciare a Ranieri, per infortunio, e lo sostituisce con Capece. Il gol del raddoppio arriva puntuale al 34′ con l’ex Gambino che, in mischia, trova lo spazio e il tempo per depositare in rete. Non succede più nulla di rilevante fino all’intervallo, che arriva dopo un minuto di recupero.

SECONDO TEMPO – De Gennaro manda subito in campo Boccadamo per Russo e Bobb per Bollino. Ed è proprio il giocatore di colore che prova a riaprire la partita, assistito da Paolucci: il tiro di Bobb risulta debole e la difesa ospite spazza via. Il Taranto sembra rassegnato e il Cosenza, lealmente, gioca fino in fondo. Il tecnico rossoblù esaurisce i cambi mandando in campo Som per lo spento Viola. Anche De Angelis si affida alla sua panchina: al 23′ dentro Baclet per Gambino. La scelta ripaga il tecnico cosentino in tempi rapidi poichè l’attaccante ex Martina, al 24′, insacca il gol del definitivo 3-0 con un preciso colpo di testa su cross di D’Anna. Partita virtualmente chiusa: il Taranto non riesce a sbloccarsi mentre il Cosenza sfiora il 4-0 in più occasioni, beneficiando dell’ingresso di Bilotta.

Perde terreno in classifica il Taranto che si ritrova in zona play-out in attesa di rinforzarsi sul mercato e beneficiare della lunga sosta per accorciare la lunga lista degli infortunati che comprende giocatori come Stendardo, Altobello, Nigro e Potenza.

CLICCA QUI PER IL TABELLINO

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • rizzo-coribello LECCE – Rizzo sul Catania: “Una squadra arrabbiata con Lodi a dettare i tempi”. Pacilli e Marino ok

    “Lavorare reduci da una vittoria aiuta sempre. Ripartiamo dalla prestazione offerta con il Trapani, di carattere, attenzione e determinazione”. Così Robertino Rizzo alla vigilia di Catania-Lecce, in programmi domani sera, in terra siciliana, con calcio di inizio fissato alle ore 20.30. “Questa mattina abbiamo svolto la rifinitura in Calabria – ha aggiunto – Pacilli e Marino…

  • magri-di-campi VIRTUS FRANCAVILLA – Magrì: “Polverone politico sulla questione stadio. Ora religioso silenzio”

    Il presidente onorario della Virtus Francavilla, Antonio Magrì, ha posto chiarezza col seguente comunicato sulla questione legata al “Giovanni Paolo II”. “Ancora una volta – si legge nella nota diffusa dal club biancazzurro – apprendo con stupore che una mia dichiarazione sulla questione stadio ha dato vita ad un polverone politico con diverse prese di…

  • bleve caputo LECCE – Doppio movimento di portieri: Bleve parte, blindato Chironi

    Movimento di portieri in casa Lecce. La società ha appena ufficializzato l’allungamento del contratto con Gianmarco Chironi, estendendolo sino al 30 giugno del 2020. Contestualmente i giallorossi hanno ceduto, a titolo temporaneo e con diritto d’opzione, il diritto alle prestazioni sportive di Marco Bleve alla Ternana Calcio. Per Bleve si tratta, quindi, di approcciarsi al…

  • Comunicato ufficiale Taranto TARANTO – Ufficio stampa e segreteria si rifanno il look

    Il Taranto prosegue l’opera di allestimento del nuovo organigramma societario, che si colora di rosa. A pochi giorni dalla presentazione ufficiale del tecnico e del direttore sportivo, la società presieduta da Elisabetta Zelatore annuncia gli arrivi di Ninni Cannella, in qualità di addetto stampa e della signora Mariagrazia Sigrisi, a capo della segreteria. A fargli…

  • caturano-salvatore-lecce-leccesetteIT LECCE – Meluso blinda Caturano: “Lo vogliono? Costa almeno due milioni”. Agostinone saluta

    Ancor prima dell’inizio del campionato, il Lecce è costretto a difendersi da un attacco avversario. Non parliamo di sfide sul campo bensì dietro la scrivania, poiché il neo retrocesso Pisa si è lanciato a capofitto alla ricerca di un attaccante il cui profilo risponde al nome di Salvatore Caturano. Il tecnico dei toscani Carmine Gautieri ha…