MARTINA – Il Pontedera affossa i biancazzurri con un poker, la salvezza ora passa dal Borgo a Buggiano

martina franca logo generica

Sarà una settimana di passione per il Martina Franca. E’ dura la batosta di Pontedera, un largo 4-1 subìto, un rigore sbagliato sull’1-1, Mangiacasale e Scarsella usciti per problemi fisici. Piove sul bagnato ma la situazione ingarbugliata in fondo alla classifica può, in definitiva, anche favorire i biancoazzurri che anche con un pareggio, al netto di risultati eclatanti, potrebbero guadagnarsi una permanenza al fotofinish. Il Pontedera festeggia la promozione nel modo migliore infliggendo una punizione esagerata a un Martina che ha mostrato qualche buono spunto ma che ha anche pagato le sue continue imprecisioni.

LA GARA – Dopo alcune fasi di studio al 12’ arriva il primo sussulto del Martina che grida al rigore su una trattenuta in area. L’arbitro fa proseguire dando il ‘la’ al contropiede del Pontedera che regala il vantaggio ai locali: palla di Grassi per Arrighini che scatta sul filo del fuorigioco e fa secco Perina in uscita con un preciso rasoterra. Martina colpito duramente che prova a reagire al 29’ con un pallone pericolosissimo in area sul quale Daleno sbaglia il tap-in decisivo a pochi passi dalla porta. Col passare dei minuti i locali girano palla con meno precisione ma tra le fila del Martina è Mangiacasale a restare infortunato in un contrasto di gioco. Per lui entra Provenzano e quattro minuti dopo arriva il pareggio: angolo di Fiorentino, colpo di testa di Gambino che libera l’appostato Anaclerio lesto a insaccare in solitario da due passi. C’è anche la possibilità di raddoppiare per il Martina al 45’: Vettori blocca Rana in area, è rigore. Gambino dal dischetto si fa ipnotizzare da Lenzi che para il tiro indirizzato sulla sua destra.

La ripresa inizia all’arrembaggio per gli uomini di casa che ci mettono solo 4 minuti a ritrovare il vantaggio con Grassi che approfitta del liscio di Daleno su un cross di Ortolan e insacca in modo semplice. La partita resta accesa e viva, le squadre tentano di superarsi ma l’attacco più pericoloso è quello toscano. Al 23’ arriva il tris dei locali sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Vettori colpisce di testa in area, palla deviata e riconsegnata allo stesso Vettori che insacca alla seconda opportunità. Si infortuna anche Scarsella che lascia spazio a De Lucia ma al 33’ arriva il poker: un tiro poco convinto di Grassi trova la risposta ancor meno convinta di Perina, per la gioia di Gregorio che con un tap-in porta il risultato sul 4-1. Qui la luce si spegne sull’incontro e si attende solo il fischio finale per dare il via all’invasione di campo dei tifosi granata. Sulla sponda martinese un altro schiaffo duro da digerire ma ancora una volta una mano arriva dagli altri risultati: Gavorrano sconfitto, Foligno sconfitto, e ancora tutto da decidere. Sono tantissime le combinazioni possibili ma il numero delle squadre che rincorrono il Martina fa pensare che anche con un pareggio interno contro il Borgo a Buggiano le speranze di salvezza diretta possano essere concrete. Sempre che non arrivi il tanto sospirato ritorno alla vittoria al ‘Tursi’ proprio nel momento più delicato e decisivo di una stagione travagliata.

***

PONTEDERA – MARTINA FRANCA 4-1
Reti: 13’pt Arrighini (P), 41’pt Anaclerio (M), 4’st Grassi (P), 22’st Vettori (P), 33’st Gregorio (P)

PONTEDERA (5-3-2): Lenzi, Ortolan, Regoli (27’st Gregorio), Gonnelli, Vettori, Capitanio (40’pt Pezzi), Esposito, Caponi, Arrighini, Grassi, Carfora (24’st Di Noia). All. Indiani. A disp: Bitozzi, Simoncini, Fedi, Cherillo.
AS MARTINA FRANCA (4-3-1-2): Perina, Dispoto, Memolla, Fiorentino, Gambuzza, Daleno, Mangiacasale (37’st Provenzano), Scarsella (26’st De Lucia), Gambino, Anaclerio, Rana (21’st Ancora). All. Bitetto. A disp: Modesti, Bagaglini, Di Dio, Casciani.
Arbitro: Sig. Carmine Di Ruberto di Nocera Inferiore. Assistenti: Sigg.ri Luca Colatriano e Andrea Costantini di Pescara.
Angoli: 2-6. Recupero: 3’, 2’. Ammoniti: Regoli (P), Ortolan (P), Grassi (P), Memolla (M), Gambuzza (M). Espulsi: Nessuno.
Note: Spettatori 1000 circa di cui una circa 10 provenienti da Martina Franca. Al 45’ Gambino si fa parare un rigore da Lenzi.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • rizzo-coribello LECCE – Rizzo sul Catania: “Una squadra arrabbiata con Lodi a dettare i tempi”. Pacilli e Marino ok

    “Lavorare reduci da una vittoria aiuta sempre. Ripartiamo dalla prestazione offerta con il Trapani, di carattere, attenzione e determinazione”. Così Robertino Rizzo alla vigilia di Catania-Lecce, in programmi domani sera, in terra siciliana, con calcio di inizio fissato alle ore 20.30. “Questa mattina abbiamo svolto la rifinitura in Calabria – ha aggiunto – Pacilli e Marino…

  • magri-di-campi VIRTUS FRANCAVILLA – Magrì: “Polverone politico sulla questione stadio. Ora religioso silenzio”

    Il presidente onorario della Virtus Francavilla, Antonio Magrì, ha posto chiarezza col seguente comunicato sulla questione legata al “Giovanni Paolo II”. “Ancora una volta – si legge nella nota diffusa dal club biancazzurro – apprendo con stupore che una mia dichiarazione sulla questione stadio ha dato vita ad un polverone politico con diverse prese di…

  • bleve caputo LECCE – Doppio movimento di portieri: Bleve parte, blindato Chironi

    Movimento di portieri in casa Lecce. La società ha appena ufficializzato l’allungamento del contratto con Gianmarco Chironi, estendendolo sino al 30 giugno del 2020. Contestualmente i giallorossi hanno ceduto, a titolo temporaneo e con diritto d’opzione, il diritto alle prestazioni sportive di Marco Bleve alla Ternana Calcio. Per Bleve si tratta, quindi, di approcciarsi al…

  • Comunicato ufficiale Taranto TARANTO – Ufficio stampa e segreteria si rifanno il look

    Il Taranto prosegue l’opera di allestimento del nuovo organigramma societario, che si colora di rosa. A pochi giorni dalla presentazione ufficiale del tecnico e del direttore sportivo, la società presieduta da Elisabetta Zelatore annuncia gli arrivi di Ninni Cannella, in qualità di addetto stampa e della signora Mariagrazia Sigrisi, a capo della segreteria. A fargli…

  • caturano-salvatore-lecce-leccesetteIT LECCE – Meluso blinda Caturano: “Lo vogliono? Costa almeno due milioni”. Agostinone saluta

    Ancor prima dell’inizio del campionato, il Lecce è costretto a difendersi da un attacco avversario. Non parliamo di sfide sul campo bensì dietro la scrivania, poiché il neo retrocesso Pisa si è lanciato a capofitto alla ricerca di un attaccante il cui profilo risponde al nome di Salvatore Caturano. Il tecnico dei toscani Carmine Gautieri ha…