MARTINA FRANCA – Vittoria di testa e di cuore, il derby col Foggia è biancazzurro

(di Giovanni GULLI) – Il Martina, tutto cuore, grinta e determinazione, batte il Foggia e compie un bel balzo in classifica. Chiamati al riscatto dopo l’opaca prova di Reggio Calabria e culminata con una sconfitta di misura, i ragazzi di Ciullo subiscono la contestazione silenziosa del proprio pubblico che non li incoraggia nel prepartita e nemmeno all’ingresso in campo.

La partenza del Martina è tanto vibrante quanto inattesa e chi si aspetta un Foggia d’assalto resta subito deluso. Al 3′ Montalto fa pressing sul portatore di palla all’altezza del vertice sinistro dell’area di rigore, gli toglie il pallone e serve a sinistra l’accorrente Magrassi che, con un diagonale teso sul secondo palo, fulmina l’incolpevole Narciso. La replica di un arrabbiato Foggia chiama al 4′ Bleve alla parata in angolo su Sarno, smarcatosi da un rimpallo favorevole. Il Foggia si sistema nella metà campo del Martina, ma gli itriani sono compatti e respingono ogni assalto dei dauni e, anzi, sono proprio i biancazzurri a rendersi pericolosi ancora al 20′. L’azione parte da una rimessa laterale sulla destra, cross teso di Arcidiacono per il colpo di testa di Montalto che finisce alto di poco. Al 25′ De Giorgi smarca in area in velocità Arcidiacono che però ha un attimo di esitazione al momento di indirizzare a rete e l’azione svanisce malamente.

Ciullo perde per infortunio l’autore del gol, Magrassi, ed inserisce Diop al suo posto ed il finale di frazione è dei dauni che al 37′, sul secondo angolo a proprio favore, battuto da Sainz-Maza, con una traiettoria velenosa costringe Bleve a smanacciare e ad allontanare la minaccia. Ci riprovano ancora i rossoneri al 44′ con una punizione pericolosa dal limite. Sul punto di battuta ci va Sarno che manda la palla a lambire la traversa di Bleve.

La ripresa si apre sulla falsariga del primo tempo. Al 5’st il raddoppio del Martina. Azione di rimessa sulla sinistra, Tomi tiene palla serve l’accorrente Arcidiacono che fa fuori con un rimpallo il diretto avversario, entra in area, dribbla Narciso in uscita e mette la palla sul secondo palo, eludendo l’intervento di due difensori sulla linea. Il Foggia è fuori dai giochi. De Zerbi richiama in panca Bencivenga e Sanz-Maza inserendo Loiacono e Cavallaro, ma il gol riesce a realizzarlo solo su calcio di punizione al 18′ di Gigliotti che fa secco Bleve. Proteste evidenti del Martina al 20′ per un tocco di mano in area di Agostinone sul quale il rigore pare proprio esserci, mentre sul capovolgimento di fronte, palo colpito dal Foggia da Cavallaro. Il forcing del Foggia è veemente, praticamente la squadra rossonera si sistema nella metà campo del Martina e si gioca solo da una parte del campo. Al 26′ Bleve è superlativo nel respingere un tirocross di Sarno, usando buon senso e grande tempismo e poi al al 35′ salva su deviazione in corsa di Iemmello, prima, per poi essere aiutato dal palo alla sua sinistra che respinge il tiro di Cavallaro. Ciullo si copre ancora, togliendo Diop per Samnick ed il Martina riesce a strappare i tre punti contro un indomito ma confusionario Foggia.

Domenica 18, esame ad alta difficoltà sul campo della vicecapolista Salernitana.

QUI RISULTATI e CLASSIFICA

***

Domenica 11/1/2015, ore 17.00
Stadio “Tursi” di Martina Franca (TA)
Lega Pro gir. C 2014/15 – 20^ giornata (1^ di ritorno)

MARTINA – FOGGIA 2-1

RETI: 5’pt Magrassi, 5’st Arcidiacono (MF) e 18’st Gigliotti (FG)

MARTINA: Bleve, De Giorgi, Memolla, De Lucia, Patti, Fabiano, Arcidiacono, De Risio, Montalto, Magrassi, Tomi. A disposizione: Modesti, Samnick, Kalombo, Diop, Calvetti, Brunetti, Leto. Allenatore: Ciullo

FOGGIA: Narciso, Bencivenga, Agostinone, Agnelli, Potenza, Gigliotti, Sainz-Maza, Quinto, Iemmello, Leonetti, Sarno. A disposizione: Micale, Loiacono, Grea, D’allocco, Sicurella, Bollino, Cavallaro. Allenatore: De Zerbi

ARBITRO: Valiante di Nocera Inferiore (A. Cordeschi – S. Cordeschi entrambi di Isernia)

NOTE: Serata con cielo sereno e temperatura intorno ai 13°. Terreno in buone condizioni. Spettatori 1200. Ammoniti: Patti, Fabiano, De Risio, Tomi e Diop (MF); Agnelli, Potenza, Sainz-Maza, Iemmello (FG). Espulsi: Montalto (MF) al 22’st per reiterate proteste. Angoli: 9-0 per il Foggia. Recupero: pt 3′ , st 5′ .

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • rizzo-coribello LECCE – Rizzo sul Catania: “Una squadra arrabbiata con Lodi a dettare i tempi”. Pacilli e Marino ok

    “Lavorare reduci da una vittoria aiuta sempre. Ripartiamo dalla prestazione offerta con il Trapani, di carattere, attenzione e determinazione”. Così Robertino Rizzo alla vigilia di Catania-Lecce, in programmi domani sera, in terra siciliana, con calcio di inizio fissato alle ore 20.30. “Questa mattina abbiamo svolto la rifinitura in Calabria – ha aggiunto – Pacilli e Marino…

  • magri-di-campi VIRTUS FRANCAVILLA – Magrì: “Polverone politico sulla questione stadio. Ora religioso silenzio”

    Il presidente onorario della Virtus Francavilla, Antonio Magrì, ha posto chiarezza col seguente comunicato sulla questione legata al “Giovanni Paolo II”. “Ancora una volta – si legge nella nota diffusa dal club biancazzurro – apprendo con stupore che una mia dichiarazione sulla questione stadio ha dato vita ad un polverone politico con diverse prese di…

  • bleve caputo LECCE – Doppio movimento di portieri: Bleve parte, blindato Chironi

    Movimento di portieri in casa Lecce. La società ha appena ufficializzato l’allungamento del contratto con Gianmarco Chironi, estendendolo sino al 30 giugno del 2020. Contestualmente i giallorossi hanno ceduto, a titolo temporaneo e con diritto d’opzione, il diritto alle prestazioni sportive di Marco Bleve alla Ternana Calcio. Per Bleve si tratta, quindi, di approcciarsi al…

  • Comunicato ufficiale Taranto TARANTO – Ufficio stampa e segreteria si rifanno il look

    Il Taranto prosegue l’opera di allestimento del nuovo organigramma societario, che si colora di rosa. A pochi giorni dalla presentazione ufficiale del tecnico e del direttore sportivo, la società presieduta da Elisabetta Zelatore annuncia gli arrivi di Ninni Cannella, in qualità di addetto stampa e della signora Mariagrazia Sigrisi, a capo della segreteria. A fargli…

  • caturano-salvatore-lecce-leccesetteIT LECCE – Meluso blinda Caturano: “Lo vogliono? Costa almeno due milioni”. Agostinone saluta

    Ancor prima dell’inizio del campionato, il Lecce è costretto a difendersi da un attacco avversario. Non parliamo di sfide sul campo bensì dietro la scrivania, poiché il neo retrocesso Pisa si è lanciato a capofitto alla ricerca di un attaccante il cui profilo risponde al nome di Salvatore Caturano. Il tecnico dei toscani Carmine Gautieri ha…