Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

[ESCLUSIVA SS] TARANTO – Tramezzani e Stringara: “Taranto, devi crederci”

Con il corpo ad Avellino e la mente ai playoff. Peccato, verrebbe da pensare se risultati alla mano si analizzasse punto dopo punto la strepitosa cavalcata di Prosperi e compagni, macchiata anzi devastata in tutto la sua sfavillante lucentezza da meste penalizzazioni che con il calcio giocato hanno ben poco da dividere.

Nulla è perduto, anzi. Proprio la consapevolezza di essere sul campo la prima della classe, deve conferire alla "Banda Dionigi", la forza per cavalcare ancora quel sogno, per trasformarlo in realtà, per entrare una volta per tutte nella leggenda.

Unanime il coro degli esperti, secondo i quali vale la pena scommettere sulla voglia di stupire ancora messa in mostra dal Taranto, che in vista degli spareggi potrà contare su due tifosi d'eccezione: Paolo Tramezzani e l'indimenticato ex Paolo Stringara.

GRANDE CAMPIONATO – "Il Taranto sta disputando un campionato strepitoso – ha esordito l'ex centrocampista dai piedi buoni di Bologna ed Inter –, bisogna fare i complimenti a questi ragazzi, a Davide (Dionigi, ndr) ed all'intero ambiente. Non era facile riuscire a mantenere un simile ritmo viste le problematiche che attanagliano la società rossoblu, ma loro ci sono riusciti e meritano un plauso particolare".

NIENTE PAURA – Il tecnico di Orbetello vede il Taranto favorito a poche settimane degli spareggi promozione, ma preferisce non fare calcoli e sottolinea l'importanza di chiudere la stagione regolare subito dopo la battistrada Ternana: "Il Taranto è una squadra forte, coesa, ed è composta da giocatori di spessore, per questo non deve avere timore di nessun avversario. Se riescono ad esprimersi come sanno, hanno buone possibilità di arrivare fino in fondo; certo arrivare al secondo posto agevolerebbe senza dubbio il cammino dei rossoblu, ma nel caso in cui non dovesse essere così, nulla sarebbe compromesso".

LA GENTE DI TARANTO – Sembra che nel cuore di Stringara ci sia sempre spazio per la Città dei due mari e per la sua gente. "Il calore di una piazza come Taranto potrebbe risultare fondamentale, non è mai facile giocare in uno stadio sempre pieno come lo "Iacovone". Dovranno essere abili nel continuare a remare tutti nella stessa direzione, se così dovesse essere sono certo che proprio i tifosi saranno l'arma in più del Taranto".

Dello stesso avviso l'ex Tottenham ed Inter Paolo Tramezzani, che prima tesse le lodi del condottiero emiliano Davide Dionigi e poi spreca parole al miele per la straordinaria stagione degli jonici, autori di un campionato di vertice nonostante la deficitaria situazione societaria.

SENZA LIMITI – "Il Taranto ha dimostrato davvero di essere una grande squadra. Il campo dice che i ragazzi di Dionigi sono primi, purtroppo altri fattori hanno influito sulla classifica, ma adesso è inutile piangere sul latte versato”. L’ex terzino neroazzurro poi rincara la dose: “Sono un grandissimo gruppo, guidato da un uomo speciale, in tutta onesta credo che questa squadra non potesse fare di più di quanto fatto”.

QUATTRO BATTAGLIE – Tramezzani poi si sofferma sugli spareggi, indicando nel Taranto la favorita e dispensando alla truppa rossoblu consigli preziosi: "Non credo nei Play Off esistano avversari facili, la squadra di Dionigi dovrà essere bravo a mantenere alta la concentrazione in questo mini campionato, dove freschezza fisica, forza mentale ed esperienza contano parecchio".

LA LEGGE DELLO IACOVONE – "Il pubblico potrebbe davvero aiutare in maniera concreta la squadra tarantina – ha concluso il noto commentatore televisivo –, giocare in casa davanti a cornici di pubblico sempre importanti ed avere un cospicuo seguito in trasferta, potrebbe rivelarsi determinante".