Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Primavera ancora ko: alla Roma basta un gol di Cassano

Seconda sconfitta consecutiva e terza nelle ultime quattro partite per il Lecce che spreca diverse palle gol ed esce sconfitto da Roma. A decidere la sfida, un gol di Cassano, poco dopo la mezzora del primo tempo. Poco prima, i salentini avevano fallito il gol del vantaggio con una girata di Salomaa, a lato di un soffio. Prima del riposo, azioni da gol per Dorgu (pallonetto sul fondo) e per Cherubini (salva sulla linea Ciucci a Borbei battuto).

Le due squadre si battono con furore agonistico nella ripresa e fioccano le palle gol. Al 51′ Burnete manca il bersaglio di pochi centimetri, su lancio di Dorgu. Al 62′ Borbei si supera per respingere un tiro di Cherubini. Un minuto dopo, ancora Burnete chiama agli straordinari Baldi. Alla mezzora, ancora un lancio di un positivo Dorgu per Daka che incorna di testa ma Baldi alza in corner. Nei minuti finali il Lecce le prova tutte ma la Roma si difende con ordine e porta a casa i tre punti,.

Lecce inchiodato a 14 punti, scivola all’ottavo posto. Prossima sfida: sabato 5 alle ore 11 in casa col Torino.



IL TABELLINO

ROMA-LECCE 1-0
RETI: 34′ Cassano

ROMA (4-3-3): Baldi – Missori (65′ Louakima), Keramitsis, Chesti, Oliveras – Pisilli (65′ Foubert J.), Faticanti, Pagano (46′ D’Alessio) – Cassano (80′ Vetkal), Satriano, Cherubini. A disp. Razumejevs, Del Bello, Pellegrini, Koffi, Majchrzak, Silva, Ruggiero. All. Guidi.

LECCE (4-3-3): Borbei – Munoz, Ciucci, Hasic, Dorgu – Samek (80′ Minerva), Vulturar, Berisha – Corfitzen (20′ Daka), Burnete, Salomaa (76′ Carrozzo). A disp. Moccia, Leone, Russo, Abdellaoui, Gueddar, Kausinis, Borgo, Milli. All. Coppitelli.

ARBITRO: Monaldo di Macerata.

NOTE: ammoniti Oliveras, Cassano, Missori (R), Daka, Vulturar, Minerva (L). Rec. 1, 5.