Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

FEMMINILE – Momento no, la Salento Women Soccer perde a Chieti e perde Giulia Colavolpe

Continua a perdere i pezzi e punti in classifica la Salento Women Soccer, ieri battuta per 2-1 dal Chieti in terra abruzzese. Questa volta è toccato a Giulia Colavolpe lasciare il terreno di gioco dopo 19 minuti in seguito ad un contrasto con una calciatrice avversaria. Come per la sua collega Orefice, si teme un infortunio grave ma saranno gli esami tecnici a stabilirne l’entità. La società è già al lavoro per intervenire sul mercato delle svincolate in attesa della riapertura della campagna trasferimenti di dicembre.
“Incassiamo questa sconfitta anche se, a parer mio, immeritata – sottolinea l’allenatrice Vera Indino -. In avvio abbiamo avuto qualche difficoltà dovuta anche all’uscita dal campo di Colavolpe, poi con il passare dei minuti la nostra prestazione è cresciuta ma, evidentemente, non è stato sufficiente per conquistare un risultato positivo. Dire che siamo in credito con la fortuna forse è poco, mi auguro che questo brutto momento passi al più presto e che la squadra torni a fare punti”.
Alle porte c’è la sfida di domenica prossima, a Collepasso, contro la capolista Aprilia. Si giocherà alle ore 14.30.

IL TABELLINO

CHIETI-SALENTO WOMEN SOCCER 2-1
RETI: 9′ pt Di Camillo Giu. (C), 25′ pt Vukcevic (C), 41′ pt D’Amico (SWS)

CHIETI: Falcocchia, Di Camillo Giada, Ferrazza, Benedetti, Vukcevic, Fischer, Di Camillo Giulia, Panichi, Giuliana, Carnevale, Scioli. In panchina: Seravalli, Di Sebastiano, De Vincentiis, Di Domizio, Gangemi, Giuliani, Lacentra, Colecchi. All. Lello Di Camillo.

SALENTO WOMEN SOCCER: Raicu, Risola (37′ pt Ruggio), Felline, Guido, Costadura, Colavolpe (30′ pt Coluccia), De Benedetto (18′ st Margari), Tirabassi (36′ st Ouacif), Cucurachi, Cazzato, D’Amico. In panchina Errico, Vitti, Aprile, Polo, Durante. Allenatrice Vera Indino.

ARBITRO: Eremitaggio di Ancona.

NOTE: spettatori circa duecento. Espulse: al 40′ st Scioli (C). Ammonite: Ferrazza, Di Camillo Giulia, Scioli. Recupero: pt 3′; st 3′